Comuni della regione zaratina: Obrovazzo, Possedaria, Sale, Zara, Bombardamenti di Zara, Vincenzo Serrentino, Provincia di Zara, Bencovazzo

0 avg rating
( 0 ratings by Goodreads )
 
9781231963616: Comuni della regione zaratina: Obrovazzo, Possedaria, Sale, Zara, Bombardamenti di Zara, Vincenzo Serrentino, Provincia di Zara, Bencovazzo
View all copies of this ISBN edition:
 
 
Reseņa del editor:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 30. Capitoli: Obrovazzo, Possedaria, Sale, Zara, Bombardamenti di Zara, Vincenzo Serrentino, Provincia di Zara, Bencovazzo, Pago, Zaravecchia, Borgo Erizzo, Nona, Santi Filippo e Giacomo, Castel Venier, Oltre, Pasman, Aeroporto di Zara, Cuclizza, Porta di Terraferma, Puntadura, Rassanze, San Cassiano, Porto Schiavine, Polittico di Zara, Tucconio, Gračac, Lissane, Polača, Polisano, Mul, Scabrigna, Bibigne, Gallovaz, Stancovazzo, Polliana, Cittavecchia, Novegradi, Zemonico Inferiore, Brevilacqua, Giassenizza, Sauro, Verchè, Corino Alto, Castel Zegari, Villa Treboschi, Cruppa, Belicciana. Estratto: Zara (in croato Zadar; in ungherese Zára; in dalmatico Jadera) è una città della Dalmazia croata, che si affaccia sul Mar Adriatico e che conta 81.688 abitanti (al 2006); è la capitale storica della Dalmazia, pur essendo stata superata oggigiorno da Spalato per numero di abitanti. Per secoli Zara fece parte della Repubblica di Venezia, e fu una delle città più importanti della Repubblica, ma con il Trattato di Campoformio (1797) fu annessa all'Impero austriaco. Zara per alcuni anni (tra il 1805 ed il 1810) fu unita al Regno napoleonico d'Italia, ma successivamente alla disfatta di Napoleone fu dominata dagli austriaci fino ai primi del Novecento. In seguito alla prima guerra mondiale la città divenne un'enclave italiana, capoluogo della Provincia di Zara, circondata dalla Dalmazia jugoslava. Nel corso della seconda guerra mondiale fu gravemente colpita dai bombardamenti aerei e, in seguito al trattato di pace del 1947, fu ufficialmente annessa alla Jugoslavia. Dal 1991, dissoltasi la repubblica jugoslava, fa parte della Croazia ed è oggi il capoluogo della regione zaratina, sede universitaria ed arcivescovile. Nei primi decenni del Novecento la popolazione di lingua e cultura italiana ammontava a circa il 79% degli abitanti, ma la gran parte di loro abbandonò la città dopo la fine della seconda guerra mondiale. Oggi è presente in città solo una ...

"About this title" may belong to another edition of this title.

(No Available Copies)

Search Books:



Create a Want

If you know the book but cannot find it on AbeBooks, we can automatically search for it on your behalf as new inventory is added. If it is added to AbeBooks by one of our member booksellers, we will notify you!

Create a Want