Canne al Vento (Italian Edition)

3.72 avg rating
( 1,364 ratings by Goodreads )
 
9781466350977: Canne al Vento (Italian Edition)
View all copies of this ISBN edition:
 
 

Canne al vento è un romanzo di Grazia Deledda. Trama In un villaggio sardo, Galte, non lontano dalla foce del Cedrino, sulla costa tirrenica della Sardegna, vive la nobile famiglia Pintor: padre, madre e quattro figlie. Il padre, Don Zame, rappresentato come rosso e violento come il diavolo, è un uomo superbo e orgoglioso, ma anche prepotente e soprattutto geloso dell'onore della famiglia e ne protegge il prestigio e la nobile reputazione nel paese. Le donne, dedite ai lavori domestici, restano a casa. A questa condizione femminile si ribella solo Lia, la terza delle sue figlie, la quale trasgredendo le regole imposte dal genitore fugge sulla penisola per "prender parte alla festa della vita". Approda a Civitavecchia. Qui si sposa, ha un figlio e muore. Don Zame sembra impazzire per lo scandalo - "Un'ombra di morte gravò sulla casa: mai nel paese era accaduto uno scandalo eguale; mai una fanciulla nobile e beneducata come Lia era fuggita così." - Il padre mentre tenta di inseguire la figlia viene trovato misteriosamente morto sul ponte all'uscita dal paese. Il fatto criminoso resterà avvolto in una sorta di mistero: disgrazia o delitto? Questo è l'antefatto del romanzo che nella realtà narrativa viene rivelato con anacronie, nel corso della narrazione, la quale in verità comincia nel momento in cui viene annunciato l'arrivo di Giacinto, il figlio di Lia, in casa Pintor. Quando il romanzo ha inizio, le dame Pintor: Ruth, Ester e Noemi, assistono rassegnate al declino della loro giovinezza, abitano in una casa oramai cadente e sono rimaste proprietarie di un unico, piccolo podere appena sufficiente per il loro sostentamento. La vita delle Pintor scorre in una mestizia malinconica nella quale sfuma il loro orgoglio, che ha guizzi soprattutto in Noemi e meno nelle altre due più anziane, provate dalla rinuncia e dall'aggravarsi della miseria. Invano sono protette dalla dedizione del servo Efix (Efisio è un nome molto diffuso nel sud della Sardegna e si chiama così uno dei santi patroni della città di Cagliari), legato a loro, come il carnefice alla vittima, da un forte senso di colpa (infatti lui per favorire la fuga di Lia, per cui aveva una devozione appassionata molto simile all'amore, aveva accidentalmente ucciso il padrone). Egli sogna, con pazienza e devozione, il rifiorire della casa e della casata. Una speranza si accende con l'arrivo di Giacinto. Intorno vagano i personaggi minori, membri della comunità e del gruppo, solidali e partecipi con la loro primitiva saggezza: le giovani coetanee di Giacinto, i coetanei delle Pintor, di Efix. Le reazioni all'arrivo di Giacinto sono minutamente descritte nei vari meccanismi di accettazione e rifiuto, finché l'amore finisce per ristabilire un nuovo equilibrio, che ciascun membro della comunità ha pagato con la propria esperienza e in misura adeguata al proprio ruolo. Le pagine memorabili del romanzo che restano impresse nell'animo del lettore sono numerose: Efix e il suo mondo interiore, le sue riflessioni e le fantasie, gli interni della casa, il paesaggio, i santuari e le feste, la iniziazione difficile di Giacinto, l'amore di Noemi e quello di Grixenda per lui, quello riconoscente delle dame per Efix che si conclude nello splendido attittidu della fine, quando donna Ester parla come in una nenia funebre al servo morto, lo apostrofa e ne veste il cadavere leggero, sola nella grande casa allietata dalle nozze di Noemi col cugino don Pedru. Il narratore deleddiano adotta via via, in soggettiva, il punto di vista di altri protagonisti, come Noemi e Giacinto, ma soprattutto Efix. Il narratore distingue tra il dialogo cui affida il materiale narrativo oggettivo, spazio-temporale, e il piano soggettivo della percezione del mondo che viene rappresentato attraverso le immaginazioni e le fantasie del protagonista.

"synopsis" may belong to another edition of this title.

About the Author:

Nacque a Nuoro, penultima di sei figli, in una famiglia benestante. Il padre, Giovanni Antonio, era un imprenditore e agiato possidente, fu poeta improvvisatore e sindaco di Nuoro nel 1892. La madre, Francesca Cambosu, era una donna religiosissima e allevò i figli con estremo rigore morale. Dopo aver frequentato le scuole elementari, Grazia Deledda venne seguita privatamente da un professore ospite di una sua parente che le impartì lezioni di italiano, latino e francese. I costumi del tempo non consentivano alle ragazze un'istruzione completa, oltre quella primaria e, in generale, degli studi regolari. Successivamente approfondì, da autodidatta, gli studi letterari. Importante per la formazione letteraria di Grazia Deledda, nei primi anni della sua carriera da scrittrice, fu l'amicizia con lo scrittore, archivista e storico dilettante sassarese Enrico Costa che per primo ne comprese il talento. Esordì come scrittrice con alcuni racconti pubblicati sulla rivista "L'ultima moda" quando affiancava ancora alla sua opera narrativa quella poetica. Nell'azzurro, pubblicato da Trevisani nel 1890 può considerarsi la sua opera d'esordio. Ancora in bilico tra l'esercizio poetico e quello narrativo si ricorda, tra le prime opere, Paesaggi edito da Speirani nel 1896. Nel 1900, sposò Palmiro Madesani, funzionario del Ministero delle Finanze, conosciuto a Cagliari; nell'ottobre del 1899 la scrittrice si trasferì a Roma e in seguito alla pubblicazione di Anime oneste del 1895 e di Il vecchio della montagna del 1900, oltre alla collaborazione sulle riviste "La Sardegna", "Piccola rivista" e "Nuova Antologia", la critica inizia ad interessarsi alle sue opere, che vantano prefazioni di nomi quali Ruggero Bonghi e Luigi Capuana. Nel 1903 pubblica Elias Portolu che la conferma come scrittrice e la avvia ad una fortunata serie di romanzi e opere teatrali: Cenere (1904), L'edera (1908), Sino al confine (1911), Colombi e sparvieri (1912), Canne al vento (1913), L'incendio nell'oliveto (1918), Il Dio dei venti (1922). Da Cenere fu tratto un film interpretato da Eleonora Duse.

"About this title" may belong to another edition of this title.

Buy New View Book
List Price: US$ 7.99
US$ 9.85

Convert currency

Shipping: FREE
From United Kingdom to U.S.A.

Destination, rates & speeds

Add to Basket

Other Popular Editions of the Same Title

9788804487722: Canne al vento

Featured Edition

ISBN 10:  8804487720 ISBN 13:  9788804487722
Publisher: Oscar Mandadori
Softcover

9788854185777: Canne al vento. Ediz. integrale

Newton..., 2016
Hardcover

9788804644927: Canne al vento

Mondadori
Softcover

9788866203407: Canne al vento

Dalai ..., 2012
Softcover

9781981502301: Canne al vento (Italian Edition)

Create..., 2017
Softcover

Top Search Results from the AbeBooks Marketplace

1.

Grazia Deledda
Published by Createspace Independent Publishing Platform, United States (2011)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Paperback Quantity Available: 10
Print on Demand
Seller:
Book Depository International
(London, United Kingdom)
Rating
[?]

Book Description Createspace Independent Publishing Platform, United States, 2011. Paperback. Condition: New. Large Print. Language: Italian . Brand New Book ***** Print on Demand *****. Canne al vento e un romanzo di Grazia Deledda. Trama In un villaggio sardo, Galte, non lontano dalla foce del Cedrino, sulla costa tirrenica della Sardegna, vive la nobile famiglia Pintor: padre, madre e quattro figlie. Il padre, Don Zame, rappresentato come rosso e violento come il diavolo, e un uomo superbo e orgoglioso, ma anche prepotente e soprattutto geloso dell onore della famiglia e ne protegge il prestigio e la nobile reputazione nel paese. Le donne, dedite ai lavori domestici, restano a casa. A questa condizione femminile si ribella solo Lia, la terza delle sue figlie, la quale trasgredendo le regole imposte dal genitore fugge sulla penisola per prender parte alla festa della vita. Approda a Civitavecchia. Qui si sposa, ha un figlio e muore. Don Zame sembra impazzire per lo scandalo - Un ombra di morte gravo sulla casa: mai nel paese era accaduto uno scandalo eguale; mai una fanciulla nobile e beneducata come Lia era fuggita cosi. - Il padre mentre tenta di inseguire la figlia viene trovato misteriosamente morto sul ponte all uscita dal paese. Il fatto criminoso restera avvolto in una sorta di mistero: disgrazia o delitto? Questo e l antefatto del romanzo che nella realta narrativa viene rivelato con anacronie, nel corso della narrazione, la quale in verita comincia nel momento in cui viene annunciato l arrivo di Giacinto, il figlio di Lia, in casa Pintor. Quando il romanzo ha inizio, le dame Pintor: Ruth, Ester e Noemi, assistono rassegnate al declino della loro giovinezza, abitano in una casa oramai cadente e sono rimaste proprietarie di un unico, piccolo podere appena sufficiente per il loro sostentamento. La vita delle Pintor scorre in una mestizia malinconica nella quale sfuma il loro orgoglio, che ha guizzi soprattutto in Noemi e meno nelle altre due piu anziane, provate dalla rinuncia e dall aggravarsi della miseria. Invano sono protette dalla dedizione del servo Efix (Efisio e un nome molto diffuso nel sud della Sardegna e si chiama cosi uno dei santi patroni della citta di Cagliari), legato a loro, come il carnefice alla vittima, da un forte senso di colpa (infatti lui per favorire la fuga di Lia, per cui aveva una devozione appassionata molto simile all amore, aveva accidentalmente ucciso il padrone). Egli sogna, con pazienza e devozione, il rifiorire della casa e della casata. Una speranza si accende con l arrivo di Giacinto. Intorno vagano i personaggi minori, membri della comunita e del gruppo, solidali e partecipi con la loro primitiva saggezza: le giovani coetanee di Giacinto, i coetanei delle Pintor, di Efix. Le reazioni all arrivo di Giacinto sono minutamente descritte nei vari meccanismi di accettazione e rifiuto, finche l amore finisce per ristabilire un nuovo equilibrio, che ciascun membro della comunita ha pagato con la propria esperienza e in misura adeguata al proprio ruolo. Le pagine memorabili del romanzo che restano impresse nell animo del lettore sono numerose: Efix e il suo mondo interiore, le sue riflessioni e le fantasie, gli interni della casa, il paesaggio, i santuari e le feste, la iniziazione difficile di Giacinto, l amore di Noemi e quello di Grixenda per lui, quello riconoscente delle dame per Efix che si conclude nello splendido attittidu della fine, quando donna Ester parla come in una nenia funebre al servo morto, lo apostrofa e ne veste il cadavere leggero, sola nella grande casa allietata dalle nozze di Noemi col cugino don Pedru. Il narratore deleddiano adotta via via, in soggettiva, il punto di vista di altri protagonisti, come Noemi e Giacinto, ma soprattutto Efix. Il narratore distingue tra il dialogo cui affida il materiale narrativo oggettivo, spazio-temporale, e il piano soggettivo della percezione del mondo che viene rappresentato attraverso le immaginazioni e le fantasie del protagonista. Seller Inventory # APC9781466350977

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 9.85
Convert currency

Add to Basket

Shipping: FREE
From United Kingdom to U.S.A.
Destination, rates & speeds

2.

Deledda, Grazia
Published by CreateSpace Independent Publis (2018)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Paperback Quantity Available: 14
Print on Demand
Seller:
Murray Media
(NORTH MIAMI BEACH, FL, U.S.A.)
Rating
[?]

Book Description CreateSpace Independent Publis, 2018. Paperback. Condition: New. Never used! This item is printed on demand. Seller Inventory # 1466350970

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 9.86
Convert currency

Add to Basket

Shipping: FREE
Within U.S.A.
Destination, rates & speeds

3.

Deledda, Grazia
Published by Createspace Independent Publishing Platform (2011)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Quantity Available: > 20
Print on Demand
Seller:
Paperbackshop-US
(Wood Dale, IL, U.S.A.)
Rating
[?]

Book Description Createspace Independent Publishing Platform, 2011. PAP. Condition: New. New Book. Shipped from US within 10 to 14 business days. THIS BOOK IS PRINTED ON DEMAND. Established seller since 2000. Seller Inventory # IQ-9781466350977

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 6.32
Convert currency

Add to Basket

Shipping: US$ 3.99
Within U.S.A.
Destination, rates & speeds

4.

Grazia Deledda
Published by Createspace Independent Publishing Platform, United States (2011)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Paperback Quantity Available: 10
Print on Demand
Seller:
The Book Depository
(London, United Kingdom)
Rating
[?]

Book Description Createspace Independent Publishing Platform, United States, 2011. Paperback. Condition: New. Large Print. Language: Italian . Brand New Book ***** Print on Demand *****.Canne al vento e un romanzo di Grazia Deledda. Trama In un villaggio sardo, Galte, non lontano dalla foce del Cedrino, sulla costa tirrenica della Sardegna, vive la nobile famiglia Pintor: padre, madre e quattro figlie. Il padre, Don Zame, rappresentato come rosso e violento come il diavolo, e un uomo superbo e orgoglioso, ma anche prepotente e soprattutto geloso dell onore della famiglia e ne protegge il prestigio e la nobile reputazione nel paese. Le donne, dedite ai lavori domestici, restano a casa. A questa condizione femminile si ribella solo Lia, la terza delle sue figlie, la quale trasgredendo le regole imposte dal genitore fugge sulla penisola per prender parte alla festa della vita. Approda a Civitavecchia. Qui si sposa, ha un figlio e muore. Don Zame sembra impazzire per lo scandalo - Un ombra di morte gravo sulla casa: mai nel paese era accaduto uno scandalo eguale; mai una fanciulla nobile e beneducata come Lia era fuggita cosi. - Il padre mentre tenta di inseguire la figlia viene trovato misteriosamente morto sul ponte all uscita dal paese. Il fatto criminoso restera avvolto in una sorta di mistero: disgrazia o delitto? Questo e l antefatto del romanzo che nella realta narrativa viene rivelato con anacronie, nel corso della narrazione, la quale in verita comincia nel momento in cui viene annunciato l arrivo di Giacinto, il figlio di Lia, in casa Pintor. Quando il romanzo ha inizio, le dame Pintor: Ruth, Ester e Noemi, assistono rassegnate al declino della loro giovinezza, abitano in una casa oramai cadente e sono rimaste proprietarie di un unico, piccolo podere appena sufficiente per il loro sostentamento. La vita delle Pintor scorre in una mestizia malinconica nella quale sfuma il loro orgoglio, che ha guizzi soprattutto in Noemi e meno nelle altre due piu anziane, provate dalla rinuncia e dall aggravarsi della miseria. Invano sono protette dalla dedizione del servo Efix (Efisio e un nome molto diffuso nel sud della Sardegna e si chiama cosi uno dei santi patroni della citta di Cagliari), legato a loro, come il carnefice alla vittima, da un forte senso di colpa (infatti lui per favorire la fuga di Lia, per cui aveva una devozione appassionata molto simile all amore, aveva accidentalmente ucciso il padrone). Egli sogna, con pazienza e devozione, il rifiorire della casa e della casata. Una speranza si accende con l arrivo di Giacinto. Intorno vagano i personaggi minori, membri della comunita e del gruppo, solidali e partecipi con la loro primitiva saggezza: le giovani coetanee di Giacinto, i coetanei delle Pintor, di Efix. Le reazioni all arrivo di Giacinto sono minutamente descritte nei vari meccanismi di accettazione e rifiuto, finche l amore finisce per ristabilire un nuovo equilibrio, che ciascun membro della comunita ha pagato con la propria esperienza e in misura adeguata al proprio ruolo. Le pagine memorabili del romanzo che restano impresse nell animo del lettore sono numerose: Efix e il suo mondo interiore, le sue riflessioni e le fantasie, gli interni della casa, il paesaggio, i santuari e le feste, la iniziazione difficile di Giacinto, l amore di Noemi e quello di Grixenda per lui, quello riconoscente delle dame per Efix che si conclude nello splendido attittidu della fine, quando donna Ester parla come in una nenia funebre al servo morto, lo apostrofa e ne veste il cadavere leggero, sola nella grande casa allietata dalle nozze di Noemi col cugino don Pedru. Il narratore deleddiano adotta via via, in soggettiva, il punto di vista di altri protagonisti, come Noemi e Giacinto, ma soprattutto Efix. Il narratore distingue tra il dialogo cui affida il materiale narrativo oggettivo, spazio-temporale, e il piano soggettivo della percezione del mondo che viene rappresentato attraverso le immaginazioni e le fantasie del protagonista. Seller Inventory # APC9781466350977

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 12.18
Convert currency

Add to Basket

Shipping: FREE
From United Kingdom to U.S.A.
Destination, rates & speeds

5.

Grazia Deledda
Published by CreateSpace Independent Publishing Platform
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Paperback Quantity Available: > 20
Print on Demand
Seller:
BuySomeBooks
(Las Vegas, NV, U.S.A.)
Rating
[?]

Book Description CreateSpace Independent Publishing Platform. Paperback. Condition: New. This item is printed on demand. 106 pages. Dimensions: 8.7in. x 6.0in. x 0.2in.Canne al vento un romanzo di Grazia Deledda. Uscito a puntate sullIllustrazione Italiana, dal 12 gennaio al 27 aprile 1913, dopo qualche mese fu pubblicato in volume, presso leditore Treves di Milano. Il titolo del romanzo pi famoso di Grazia Deledda allude al tema profondo della fragilit umana e del dolore dellesistenza e in questa direzione mobilita le riflessioni e le fantasie di un eroe protagonista, come un primitivo, un semplice, assai simile al pastore errante dellAsia leopardiano o a uno degli umili manzoniani. Il rapporto di similitudine tra la condizione delle canne e la vita degli uomini, celebrato nel titolo del romanzo, proviene da unopera (Elias Portolu) del 1903: Uomini siamo, Elias, uomini fragili come canne, pensaci bene. Al di sopra di noi c una forza che non possiamo vincere. This item ships from La Vergne,TN. Paperback. Seller Inventory # 9781466350977

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 16.62
Convert currency

Add to Basket

Shipping: FREE
Within U.S.A.
Destination, rates & speeds

6.

Deledda, Grazia
Published by Createspace Independent Publishing Platform (2011)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Quantity Available: > 20
Print on Demand
Seller:
Books2Anywhere
(Fairford, GLOS, United Kingdom)
Rating
[?]

Book Description Createspace Independent Publishing Platform, 2011. PAP. Condition: New. New Book. Delivered from our UK warehouse in 4 to 14 business days. THIS BOOK IS PRINTED ON DEMAND. Established seller since 2000. Seller Inventory # IQ-9781466350977

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 8.65
Convert currency

Add to Basket

Shipping: US$ 11.33
From United Kingdom to U.S.A.
Destination, rates & speeds

7.

Grazia Deledda
Published by CreateSpace Independent Publishing Platform (2011)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Softcover Quantity Available: 1
Seller:
Irish Booksellers
(Portland, ME, U.S.A.)
Rating
[?]

Book Description CreateSpace Independent Publishing Platform, 2011. Condition: New. book. Seller Inventory # M1466350970

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 19.58
Convert currency

Add to Basket

Shipping: US$ 3.27
Within U.S.A.
Destination, rates & speeds

8.

Grazia Deledda
Published by CreateSpace Independent Publishing Platform (2011)
ISBN 10: 1466350970 ISBN 13: 9781466350977
New Paperback Quantity Available: 1
Seller:
Books Express
(Portsmouth, NH, U.S.A.)
Rating
[?]

Book Description CreateSpace Independent Publishing Platform, 2011. Paperback. Condition: New. Lrg. Ships with Tracking Number! INTERNATIONAL WORLDWIDE Shipping available. Buy with confidence, excellent customer service!. Seller Inventory # 1466350970n

More information about this seller | Contact this seller

Buy New
US$ 93.21
Convert currency

Add to Basket

Shipping: FREE
Within U.S.A.
Destination, rates & speeds