Dietro l'albero la luna: Il poeta folle di Corso Giovecca (Italian Edition)

 
9781479101924: Dietro l'albero la luna: Il poeta folle di Corso Giovecca (Italian Edition)

Alla fine del XVI secolo Torquato Tasso, uno dei più grandi poeti del Rinascimento italiano, venne rinchiuso dal Duca Estense in una cella del manicomio di Ferrara, perché ritenuto “frenetico. Lì vi rimase sette lunghi anni, chiedendo insistentemente di esserne liberato. Il ricovero, ovvero la prigionia che afflisse il geniale poeta, rappresenta per l’Autore la condizione comune dell’uomo di ogni tempo, singolo o inserito in gruppi sociali, che sia vittima di credenze e dogmi di ogni genere, filosofico- religiosi o etnico-culturali. L’uomo, la terra, l’universo, costituiscono elementi di un mistero impenetrabile. In tale situazione la natura ci mostra con la sua infinita varietà di forme che il campo del possibile è immenso, e che tutto è possibile e tutto può avvenire. Nessuna verità può essere affermata in modo assoluto. Navighiamo nel buio, senza alcuna bussola che ci guidi e senza porti da raggiungere. Diviene importante a questo punto abbandonare ogni pretesa e accettare i singoli sistemi di idee o credenze come semplici opzioni. Nessuno può pretendere di imporre ad altri le proprie idee, che non vanno comunque combattute pregiudizialmente, perché tutto è possibile, tutto può accadere. Nessuna guerra di religione è legittima e nessun fanatismo è giustificabile per sottomettere gli altri al nostro modo di vedere o intendere il mistero che ci circonda. Nel contesto di mistero universale in cui si trova a vivere l’essere umano, è possibile ammettere anche l’esistenza di un essere creatore, che accolga l’umanità nel suo seno d’amore, ma anche questa deve ritenersi una semplice opzione, che non vincola nessuno. La liberazione dalle varie follie umane e sociali di ogni tempo, provocate dalla presunzione di possedere la verità assoluta, costituisce la tematica del dramma scritto dall’Autore, il cui stile non può non essere che quello drammatico, anche se l’esito finale del dramma è positivo. Il modo di dialogare, agile, fantasioso e ottimista, pur toccando spesso i temi del dolore e del senso della vita e della morte, vorrebbe richiamare l’Aminta di Torquato Tasso, uno dei più affascinanti drammi pastorali del Rinascimento italiano. Il tempo e lo spazio si annullano, la vita si confonde col sogno e si presenta, nonostante tutto il male del mondo, come una dolce favola, degna di essere vissuta.

"synopsis" may belong to another edition of this title.

(No Available Copies)

Search Books:



Create a Want

If you know the book but cannot find it on AbeBooks, we can automatically search for it on your behalf as new inventory is added. If it is added to AbeBooks by one of our member booksellers, we will notify you!

Create a Want