Dittici consolari tardoantichi (Biblioteca tardoantica)

 
9788872285503: Dittici consolari tardoantichi (Biblioteca tardoantica)
Buy New View Book

Shipping: US$ 1.18
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

Add to Basket

Top Search Results from the AbeBooks Marketplace

1.

Delbrueck,Richard
Published by Edipuglia, Bari (2009)
ISBN 10: 887228550X ISBN 13: 9788872285503
New Quantity Available: 1
Seller:
Rating
[?]

Book Description Edipuglia, Bari, 2009. Book Condition: NEW. Bari: Edipuglia, 2009 9788872285503 Biblioteca tardoantica 1 1205 XII, 592 p. : ill. b/n ; 24 cm. Die Consulardiptychen und verwandte Denkmaeler di Richard Delbrueck giunge al lettore italiano dopo ottant’anni dalla sua pubblicazione in tedesco: è la prima traduzione in assoluto di un’opera, che è ancor oggi non solo l’unico Catalogo completo dei dittici consolari di età tardoantica, ma anche il più esauriente trattato storico, archeologico e artistico sulla materia. Il volume del grande archeologo tedesco, fondativo nel campo della storia dell’arte tardoantica e della glittica e punto di partenza per le successive ricerche sull’argomento, rappresentò la summa conclusiva di una cospicua serie di inventari e studi sui dittici eburnei, che aveva avuto inizio in Europa fin dal secolo XVII. Per documentazione filologica e rigore storico, l’opera si propone come pietra miliare nel campo della ricerca su quei particolarissimi e suggestivi prodotti artistici tardoantichi che sono i dittici eburnei. Il volume rappresenta, quindi, un indispensabile strumento per gli studi storico-artistici sui diptycha eburnea, studi che invero, proprio grazie al Die Consulardiptychen, hanno avuto, soprattutto negli ultimi tempi, un notevole incremento e che si spera continuino ad essere rivolti all’esame di quegli antichi reperti, i quali, oltre ad essere preziosi oggetti, ammirati nei musei e in (auspicabili) mostre tematiche, sono eloquenti testimoni di un’epoca viva quale fu la tarda antichità. All’incremento degli studi sui dittici la traduzione italiana del Die Consulardiptychen, curata con grande impegno da Marilena Abbatepaolo, potrà offrire un solido e durevole contributo. La studiosa ha rispettato il complesso impianto compositivo dell’originale, del quale ha riprodotto anche le indispensabili Tavole. Ha poi fatto seguire alla traduzione – la cui correttezza interpretativa è stata validamente verificata dal germanista Mario Regina – un puntuale lavoro di aggiornamento ed un saggio conclusivo dedicato all’analisi di alcuni tra i più significativi dittici cristiani. Die Consulardiptychen und verwandte Denkmaeler di Richard Delbrueck giunge al lettore italiano dopo ottant’anni dalla sua pubblicazione in tedesco: è la prima traduzione in assoluto di un’opera, che è ancor oggi non solo l’unico Catalogo completo dei dittici consolari di età tardoantica, ma anche il più esauriente trattato storico, archeologico e artistico sulla materia. Il volume del grande archeologo tedesco, fondativo nel campo della storia dell’arte tardoantica e della glittica e punto di partenza per le successive ricerche sull’argomento, rappresentò la summa conclusiva di una cospicua serie di inventari e studi sui dittici eburnei, che aveva avuto inizio in Europa fin dal secolo XVII. Per documentazione filologica e rigore storico, l’opera si propone come pietra miliare nel campo della ricerca su quei particolarissimi e suggestivi prodotti artistici tardoantichi che sono i dittici eburnei. Il volume rappresenta, quindi, un indispensabile strumento per gli studi storico-artistici sui diptycha eburnea, studi che invero, proprio grazie al Die Consulardiptychen, hanno avuto, soprattutto negli ultimi tempi, un notevole incremento e che si spera continuino ad essere rivolti all’esame di quegli antichi reperti, i quali, oltre ad essere preziosi oggetti, ammirati nei musei e in (auspicabili) mostre tematiche, sono eloquenti testimoni di un’epoca viva quale fu la tarda antichità. All’incremento degli studi sui dittici la traduzione italiana del Die Consulardiptychen, curata con grande impegno da Marilena Abbatepaolo, potrà offrire un solido e durevole contributo. La studiosa ha rispettato il complesso impianto compositivo dell’originale, del quale ha riprodotto anche le indispensabili Tavole. Ha poi fatto seguire alla traduzione – la cui correttezza interpretativa è stata validamente verificata dal germanista Mario Regina – un puntuale lavoro di aggiornamento ed un saggio conclusivo de. Bookseller Inventory # D0098041057

More Information About This Seller | Ask Bookseller a Question

Buy New
US$ 48.54
Convert Currency

Add to Basket

Shipping: US$ 1.18
From Italy to U.S.A.
Destination, Rates & Speeds