Villa Mills sul Palatino e la Domus Augustana (Antichità romane)

 
9788897805335: Villa Mills sul Palatino e la Domus Augustana (Antichità romane)
From the Publisher:

La storia della cosiddetta Villa Mills sul Palatino è il simbolo del rapporto spesso contraddittorio tra la romanità e il tempo. Abbattuta per l'avanzamento della scienza archeologica sarebbe stata in realtà anch'essa una testimonianza di arte e architettura degna di essere preservata. Venne installata nel Cinquecento sulla sommità del colle in mezzo ad una vigna, fu decorata dagli splendidi affreschi del Peruzzi e della scuola di Raffaello, ed ebbe numerosi proprietari, tra i quali i maggiori esponenti dell'aristocrazia romana, tutti attenti a prendere il più possibile di quanto il fecondo suolo restituiva dei resti di epoca imperiale. Ma, costruita proprio a ridosso della Domus Augustana, la villa custodiva sotto di sé le origini dell'Impero romano e, sebbene verso la metà del Settecento fossero già stati fatti alcuni scavi antiquari, arrivò un momento in cui fu fondamentale dare priorità alla conoscenza dell'epoca antica. L'archeologia divenne scienza e necessitò di dati che un'ispezione sommaria e non approfondita mai avrebbe potuto restituire dagli strati più profondi del colle.

"About this title" may belong to another edition of this title.

Buy New View Book

Shipping: US$ 1.18
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

Add to Basket

Top Search Results from the AbeBooks Marketplace

1.

Garcia Barraco,Maria Elisa - Bartoli,Alfonso
Published by Arbor Sapientiae, Roma (2014)
ISBN 10: 8897805337 ISBN 13: 9788897805335
New Quantity Available: 1
Seller:
Rating
[?]

Book Description Arbor Sapientiae, Roma, 2014. Book Condition: NEW. Roma: Arbor Sapientiae, 2014 9788897805335 Antichità romane 10 700 230 p. : ill. col., indice ; 24 cm. La storia della cosiddetta Villa Mills sul Palatino è il simbolo del rapporto spesso contraddittorio tra la romanità e il tempo. Abbattuta per l’avanzamento della scienza archeologica sarebbe stata in realtà anch’essa una testimonianza di arte e architettura degna di essere preservata. Venne installata nel Cinquecento sulla sommità del colle in mezzo ad una vigna, fu decorata dagli splendidi affreschi del Peruzzi e della scuola di Raffaello, ed ebbe numerosi proprietari, tra i quali i maggiori esponenti dell’aristocrazia romana, tutti attenti a prendere il più possibile di quanto il fecondo suolo restituiva dei resti di epoca imperiale. Ma, costruita proprio a ridosso della Domus Augustana, la villa custodiva sotto di sé le origini dell’Impero romano e, sebbene verso la metà del Settecento fossero già stati fatti alcuni scavi antiquari, arrivò un momento in cui fu fondamentale dare priorità alla conoscenza dell’epoca antica. L’archeologia divenne scienza e necessitò di dati che un’ispezione sommaria e non approfondita mai avrebbe potuto restituire dagli strati più profondi del colle. L’abbattimento della villa fu inevitabile e a farsene carico fu Alfonso Bartoli, certo che i ritrovamenti potessero giustificare questa demolizione. Gli scavi, portati avanti tra il 1926 ed il 1928, diedero i loro frutti. Della struttura rinascimentale rimase solo la piccola loggia ritagliata dal resto del palazzo e la parte più recente, fatta costruire dalle monache della Visitazione, adibita a. Bookseller Inventory # D0271049756

More Information About This Seller | Ask Bookseller a Question

Buy New
US$ 36.32
Convert Currency

Add to Basket

Shipping: US$ 1.18
From Italy to U.S.A.
Destination, Rates & Speeds