Results (1 - 30) of 21890
Cirurgia magistri Petri de largelata. (Colophon:): ARGELATA, Pietro (d.

ARGELATA, Pietro (d. 1423)

Published by mandato et expensis Nobilis viri Domini Octaviani Scoti Civis Modoetiensis. Octavo kalenda, Venetiis (1497)

Used
Hardcover
First Edition

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 53,907.43
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: mandato et expensis Nobilis viri Domini Octaviani Scoti Civis Modoetiensis. Octavo kalenda, Venetiis, 1497. Rilegato. Condition: in ottime condizioni. prima edizione. Cirurgia magistri Petri de largelata. (Colophon:) Prestantissimi artium et medicine doctoris magistri Petri de largelata chirurgie finis. D' ARGELATA, Pietro (d. 1423). Venetiis, mandato et expensis Nobilis viri Domini Octaviani Scoti Civis Modoetiensis. Octavo kalenda, 1497. Un famoso trattato medioevale di chirurgia. Octavo kalendas Martias, 1497. In- folio, pergamena recente. 132 ff. (l' ultimo bianco mancante). Tipi: 180G, 92G, 74G. Stampa a due colonne con iniziali ornate incise in legno. Esemplare eccezionalmente ben conservato di uno dei più rari e ricercati incunaboli di chirurgia. Alcune postille di un antica mano sul margine di poche pagine. "Pietro d' Argelata, professore di medicina e chirurgia nello studio di Bologna dal 1392 al 1421, tenne sicuramente assai elevato l' insegnamento e la pratica della chirurgia. La sua abilità di chirurgo è testimonianza delle operazioni che eseguì per ernie, mal della pietra, sul cranio e sulle ossa che resecò. L' opera principale da lui lasciata è la "Cirurgia" divida in sei libri e ciascun libro in numerosi trattati e questi in più numerosi capitoli. L' opera tratta del flemmone delle ulceri, delle fratture del cranio, delle ernie, delle ferite in generale, delle verruche, della scabbia, esponendo cause e sintomi con osservazioni ed ammaestramenti di sicuro valore clinico. Una edizione a stampa esiste presso la Bibloteca Comunale di Bologna (Venetiis, Bonetus, Locatellus, exp. Octaviani Scoti, 1497-1498)." (Forni, L' insegnamento della chirurgia nello studio di Bologna, pp. 47-48). "Pietro d' Argellata was an expert surgeon and did many hernioplasties and lithotomies. He also performed cranitomy on the fetus in specially indicate labor cases. He recommended the dry tratment of wounds, although he powdered them and he even did post-mortem Cesarean section. He was skilful in dentistry and operated upon many cases of fistule-ino-ano" (Leonardo, History of surgery, p. 118). "Pietro of Argellata, professor of surgery at Bologna, wrote a treatise on surgery in six books, in which diseases of the teeth are also taken into serious consideration. He speaks of a great numer of dental instruments." (Guerini, History of dentistry, pp. 151-52). Hain & Copinger, Repertorium bibliographicum, 1637. B.M.C., Catalogue of books printed in the 15 th century, V, p. 449. Gesamthatakig der Wiegendrucke, 2323. Klebs, Incunabula scientifica et medica, 777, 3. No copy in National Library of Medicine, in Wellcome Historical Medical Library, in Plicher, Cushing, Reynolds, Orr, Benyamin, Norman, Honeyman Colections. Numerosi riferimenti bibliografici. www.libreriabrighenti.it. Seller Inventory # 000687

More information about this seller | Contact this seller 1.

Cantus Novi Thesauri Musici Liber primus quo: GIOVANNELLI Pietro (IOANNELLUS

About this Item: Venetijs apud Antonium Gardanum, 1568. Rarissima prima edizione di questa sorta di “antologia” della musica al tempo degli Asburgo. Vi si contengono, tra le tante, composizioni di Jacob Regnart, Jacobus Vaet, Matthias Zaphelius, Michel-Charles des Buisson, Henri de la Corte. Per alcuni di questi compositori, le opere riprodotte nel Cantus Novi Thesauri Musici rimangono l’unica testimonianza dei loro lavori. Trattasi di una delle pié sontuose e pretenziose opere di carattere musicale nella produzione libraria del Rinascimento, con un chiaro intento commemorativo della Corte Asburgica oltre che della musica stessa.ÂCominciamo il suo studio partendo dalla descrizione fisica del libro. Trattasi di cinque libri in un volume unico, di un’altezza di 24 cm ca., un formato insolito all’epoca per i testi a carattere musicale.ÂSegnatura A-OOO4 per pagine (15) 467 (reali 466).ÂOgni libro dispone di un proprio frontespizio, ognuno dei quali differisce soltanto per il titolo del libro. Questo é racchiuso in un’elegantissima cornice architettonica xilografata: alla base, marca tipografica del Gardano, un leone e un orso che sorreggono un fiore e mottoÂConcordes Virtute et Naturae Miracolis; ai lati due figure umane, una maschile ed una femminile, come colonne; al centro in alto stemma imperiale di Massimiliano II e due figure alate con corone d’alloro.Dedicatoria allo stesso Imperatore, datata 10 agosto 1568; seguono vari ritratti e stemmi xilografati: Ferdinando I (c. A3r, ripetuto a GGGr), stemma di Massimiliano II (c. A4r, ripetuto a HHHr), stemma di Ferdinando I (c. Br, ripetuto a III2r), vignetta con natura morta (c. B2v), stemma di Carlo Arciduca d’Austria (c. B2r, ripetuto a III4r), insegna di Pietro Giovannelli (c. NNN4r). In riferimento a questi numerosi legni, almeno in una passata vendita all’asta l’autore degli stessi veniva indicato in Daniel Hopfer. Ma si tratta di un errore. Ora, il monogramma che identifica ogni incisione é , sé , DH, ma si tratta del monogramma di Donat Hubschmann, come si evince da numerose altre sue composizioni aventi come firma il medesimo monogramma.ÂOgni libro riporta un indice delle varie composizioni musicali â€" mottetti, per essere precisi â€" come ultima pagina.ÂL’intero volume, ornato da centinaia di capilettera parlanti, é articolato sul pentagramma.ÂSu Pietro Giovannelli (Petrus Ioannellus Bergomensis de Gandino) le notizie scarseggiano. Si sa che ebbe i natali, appunto, a Gandino di Bergamo nel XVI secolo e che fu musicista. C’é chi lo identifica con un personaggio omonimo, tipografo e libraio che esercitava in Emilia Romagna, ma non vi sono certezze. Il suo nome é ricordato unicamente in virté della compilazione di questo libro.ÂSu Antonio Gardano invece si sa qualcosa di pié . Facente parte di una attiva famiglia di stampatori veneziani (attiva da meté XVI secolo e fino a quasi tutto il XVII), é probabilmente il pié famoso della sua stirpe. Oltre che a tipografo fu anche compositore musicale e questo di sicuro lo agevolé nelle innovazioni che apporté alla stampa di testi musicali. Fu in grado, infatti, di unire note e riga musicale tramite una unica impressione, quando all’epoca per questa operazione si era soliti ripetere l’operazione almeno tre volte. Il Gardano si era, negli anni, specializzato nella pubblicazione di numerosi mottetti, quelle composizioni per due e tre voci di carattere sacro che andranno poi a comporre ilÂCantus. Quest’ultimo vide la luce, come detto, nel 1568, ossia un anno prima che Antonio morisse e che la sua attivité passasse ai figli continuando a mantenere un ruolo di primo piano nella produzione tipografica musicale.ÂIl Cantus é formato da ben 257 mottetti, per un minimo di due e un massimo di otto voci. I compositori delle opere racchiuse in questo libro sono: Andrea Gabrielli, Georg Prenner, Jacobus Vaet, André Pevernage, Alexander Utendal, Giaches de Wert, Orlando di Lasso, Joaquin Despré s, Philippe Due, Jean Guyot, Jacobus Regnart, Matthias Zapfelius, Johannes Deslin. Seller Inventory # 4375828964756

More information about this seller | Contact this seller 2.

Lodi (senza titolo): anonimo

anonimo

Published by primo '800, Lodi

Used

Quantity Available: 1

From: Sergio Trippini (Gavirate, Italy)

Seller Rating: 5-star rating

Add to Basket
Price: US$ 28,750.63
Convert Currency
Shipping: US$ 21.09
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: primo '800, Lodi. Bellissima ed eccezionale serie di sei acquarelli raffiguranti scorci della vecchia Lodi. Sono di autore ignoto, sicuramente preparatori per delle stampe, databili attorno ai primissimi anni del sec. XIX e gravitano attorno ai grandi autori ed illustratori quali Gandini, Durelli, Galliari, Rados, Rimoldi. La grande particolarità di queste opere d'arte è che ritraggono angoli della città di Lodi meno conosciuti e quindi poco sfruttabili in quel periodo per illustrare libri da viaggio e quindi quasi mai rappresentati e difficili da reperire sul mercato. a) Chiesa alle Grazie - Porta Cremona, b) La Cavallerizza - Via Fanfulla, c) Castello - P.le Fiume - Via Dalmazia, d) Chiesa San Francesco - P.zza San Francesco, e) Broletto - Palazzo Comunale, f) P.zza Mercato. mm 245x355 cd. Seller Inventory # ST6932

More information about this seller | Contact this seller 3.

DIDEROT, [Denis] (1713-84) - D'ALEMBERT, [Jean Le: DIDEROT, [Denis] (1713-84)

About this Item: Livorno, de l'Imprimerie des Éditeurs 0. Brossura. la ''macchina da guerra dell'Illuminismo''Âť (F. Venturi)con 3129 tavole complessivecompleto del supplemento al testo e alle tavole 33 volumi in folio grande (cm 42x27), di cui 21 di testo e 12 di tavole. Cartonato marmorizzato coevo con tassello e numerazione progressiva dei tomi sul dorso, tagli marmorizzati (dorso di 17 volumi abilmente rifatto, così come il tassello al dorso). Vignetta incisa in rame sul frontespizio del primo volume di testo; stemma calcografico del dedicatario, l'arciduca di Toscana Pietro Leopoldo, alla carta c. π3a del primo volume di testo, inoltre sul frontespizio del primo volume di tavole e del supplemento; fregio xilografico sul titolo dei restanti volumi. Testatine, iniziali e finalini xilografici. Testo stampato prevalentemente su due colonne. Le tavole calcografiche furono in gran parte incise da Antonio Baratti (1724-1787). Il volume VIII delle tavole proviene da un altro esemplare, ma presenta identica legatura e dimensioni. Forte alone nelle primissime carte del vol. XII che si attenua gradualmente fino a sparire verso la pagina 30, qualche lieve arrossatura e brunitura sparsa, ma nel complesso copia eccezionalmente fresca e marginosa. Dalla Biblioteca dei Conti Ferniani.Collazione:Testo: Vol. I (1770): pp. (6), XLIX, (1), 872 con 1 tabella ripiegata fuori testo, l'antiporta incisa in rame da Antonio Baratti e il ritratto dell'arciduca Pietro Leopoldo disegnato da Filippo Bracci e inciso in rame da Carlo Faucci; Vol. II (1771): pp. (4), II, 846 (occhietto: Encyclopédie. : B-CEZ); Vol. III (1771): pp. (4), XIV, 852 (occhietto: CH-CONS); Vol. IV (1772): pp. (6), 1005, (1 bianca) (occhietto: CONS-DIZ); Vol. V (1772): pp. (4), XVI, 944 (occhietto: DO-ESY); Vol. VI (1772): pp. (4), VIII, 866 (occhietto: ET-FN); Vol. VII (1773): pp. (4), XIII, (1 bianca), 993, (1 bianca) (occhietto: FO-GY); Vol. VIII (1773): pp. (6), 854 con 1 tabella ripiegata (occhietto: H-ITZ); Vol. IX (1773): pp. (4), 867, (1 bianca) (occhietto: JU-MAM); Vol. X (1773): pp. (4), 845, (1 bianca) (occhietto: MAM-MY); Vol. XI (1774): pp. (4), 887, (1 bianca) (occhietto: N-PARI); Vol. XII (1774): pp. (4), 886 (occhietto: PARL-POL); Vol. XIII (1774): pp. (4), 847, (1 bianca), 34 (occhietto: POM-REGG); Vol. XIV (1775): pp. (4), 888 (occhietto: REGGI-SEM); Vol. XV (1775): pp. (4), 908 (occhietto: SEN-TCH); Vol. XVI (1775): pp. (4), 920 (occhietto: TE-VENERIE); Vol. XVII (1775): pp. (4), 759, (1 bianca) (occhietto: VENERIEN-Z).Recueil de planches (ogni volume contiene brevi testi esplicativi e l'Avis aux relieurs): Vol. I (1771): 269 tavole, di cui 18 su doppia pagina; Vol. II, parte Ia (1772): 233 tavole di cui 25 doppie e 1 tripla; Vol. II, parte IIa (1772): 202 tavole di cui 6 doppie; Vol. III (1773): 299 tavole; Vol. IV (1774): 248 tavole; Vol. V (1774): 295 tavole; Vol. 6 (1775): 259 tavole di cui 6 doppie, 2 triple e 2 quadruple; Vol. VII (1776): 254 tavole di cui 15 doppie e 1 tripla; Vol. VIII (1776): 253 tavole di cui 39 doppie e 2 triple; Vol. IX (1776): 337 tavole di cui 62 doppie e 4 triple; Vol. X (1778): 239 tavole di cui 45 doppie.Supplément: Vol. I: (A-BL, 1778): pp. (4), IV, 876 e 3 tabelle fuori testo ripiegate; Vol. II (BO-EZ, 1778): pp. (4), 882, (2) e 1 tabella ripiegata; Vol. III (F-MY, 1778): pp. (4), 934 e 1 tabella ripiegata; Vol. IV (NA-ZY, 1779): pp. (4), 955, (1 bianca); Suite du Recueil de planches: pp. (6), 22 e 244 tavole fuori testo.Complessivamente 3129 tavole. Esemplare completo, sia di testo che di tavole.SECONDA EDIZIONE ITALIANA E TERZA ASSOLUTA. L'Encyclpédie è stata a giusto titolo definita il best-seller del secolo dei lumi. Dopo la prima edizione, che apparve a Parigi, Neuchâtel e Amsterdam fra il 1751 e il 1780, si susseguirono decine di edizioni in Francia e altrove, in formati differenti e sovente accompagnate da note e commenti aggiuntivi (cfr. H.-J. Martin, Histoire de l'édition française, Paris, 1984, II, p. 193 e sgg.; inoltre F. Venturi, Le origini dell'Enciclopedia, Torino, Einaudi, Seller Inventory # 0000000002298

More information about this seller | Contact this seller 4.

Trattato medioevale di meteorologia e di astrologia: Firmin De Beauval,

About this Item: Impressum est arte. Erhardi Ratdolt., 1485. Rilegato. Condition: molto buono. prima edizione. (Trattato medioevale di meteorologia e di astrologia Medica). Firmin De Beauval, f. 1338-1345. Opusculum repertorii pronosticum in mutationes aeris tam via astrologica quam metheorologica. (Segue:) HIPPOCRATIS libellus de medicorum astrologia incipit: a PETRO De ABANO in latinum traductus. (Colophon:) Impressum est arte. Erhardi Ratdolt. anno 1485. Venetiis. In-4°, leg. coeva in m. pelle di scrofa su assicelle di legno. (50) ff.; il primo bianco, il ff. (2-50) numerati 1-49. Stampato in carattere gotico, 39 linee, tipi: 130G (titoli di ciascuna parte) e 76G (testo) Grandi iniziali in nero n.t. EDITIO PRINCEPS. Alcune postille marginali a penna di antica mano, qualche insignificante macchiolina, ma esemplare bello nella sua autentica legatura officinale. The De Mutatione aeris. might be called a traitise on astrological meteorology. Pietro de Abano (1250 - 1316) was primarily an astrologer, but he had a good knowledge of astronomical theory, was genuinely interested in science and medicine. He translated Hippocratis (pseudo Hippocrates) de medicorum astrologia libellus, Venice, 1485. (Sarton, Introd. to the histrory of science, III. pp 657-58 e 441-43. H.-C., 13393. B.M.C., V, p. 291. Polain, 2917. I.G.I., 8082. Klebs, 4061. Olschki, Monumenta typographica, Suppl., 135. Osler, Bibl. Osleriana, 7476. Wellcome, I, 5261. Houzeau & Lancaster, I, 3607, 4173. Cantamessa, Astrologia, 428. Gardner, Bibl. astrologica, 579. Thorndike, History of magic and exper, science, V, pp. 263-91. Duhem, Le système du monde, IV, pp. 41-42; IX, pp. 23-25. Seller Inventory # 000551

More information about this seller | Contact this seller 5.

DICTIONARIUM GRAECUM CUM INTERPRETATIONE LATINA.: CRASTONUS Joannes

CRASTONUS Joannes

Published by (MILANO) BUONO ACCORSI, (non dopo l'8 marzo 1478) (1478)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 23,958.86
Convert Currency
Shipping: US$ 46.52
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: (MILANO) BUONO ACCORSI, (non dopo l'8 marzo 1478), 1478. ottocentesca in mezza pelle e. Condition: Ottime. Legatura tardo ottocentesca in mezza pelle con angoli e carta maculata; dorso a tre nervi rilevati con autore, titolo e luogo di edizione in oro su doppio tassello rosso e verde, filetti in oro. Al contropiatto anteriore, breve annotazione a penna ed ex-libris ottocentesco di "Georgius Klotz M.D. Francoforti ad Moenum". 365 carte non numerate (su 368 o, in alcuni casi, 369 carte, mancano la prima, bianca, le carte Y2 e Y7, mancanti ma,  per un probabile errore ab origine, Y4 e Y5 sono ripetute al posto delle due mancanti; l'Epistola di Crostone a Francesco Ferrari,  secondo alcuni potrebbe essere stata aggiunta nel corso di stampa,  qui è mancante; essa a volte si presenta alla prima carta bianca, altre volte, in una carta aggiunta al fine fuori fascicolazione).  Il fascicolo B8, posposto per errore al fascicolo C8 e   corretto a mano per errore tipografico essendo ripetuto C8. In A2r, epistola di dedica di Buono Accorsi a Giovanni Francesco della Torre; in A3r, Dictionarium Graecum Latinum. Al verso dell'ultima carta,  note coeve manoscritte. Testo su due colonne e 35 linee, colonna di sinistra in greco e  destra in latino; una sola colonna per l' epistola di dedicatoria. Caratteri:1:119Gk, 2:119R. Spazi con letterine guida. Rarissima Editio Princeps del primo lessico greco-latino dato alle stampe. Redatto dal monaco carmelitano piacentino Crostonus, stimato come il più importante "scholaro greco" italiano, fu anche il primo libro stampato dall' editore milanese Accursius. L'opera, non solo è il primo dizionario greco-latino a stampa, ma  è anche considerato  un testo fondamentale per la linguistica e la cultura classica rinascimentali. L'editore Buono Accorsi curò anche la versione latina della Grammatica di Lascaris del 1480 e, in seguito nel 1481, il Psalterium Graecum. Nell'edizione in esame furono usati gli stessi caratteri dell'Editio Princeps del Lascaris del 1476, impressa a Milano da Dionigi Parravicino e costituiscono il primo vero set completo di tipi greci della storia della stampa. Alla presente, seguirono altre 3 edizioni, nel 1483, nel 1497 e una tra il 1499 e il 1500. . Il raro incunabolo è attestato  in Italia in sole 11 copie. Esemplare in ottime condizioni all'interno, fresco, praticamente privo di macchie se non all'ultima carta, ben impresso e a grandi margini. 0. Seller Inventory # 1408

More information about this seller | Contact this seller 6.

PERSPECTIVA PICTORUM ET ARCHITECTORUM ANDREAE PUTEI E: POZZO ANDREA (1642-1709)

POZZO ANDREA (1642-1709) (PUTEUS ANDREA, PUTEI ANDREAE, DEL POZZO ANDREA, POZZI ANDREA, DAL POZZO ANDREA, POZZI ANDREA, PUTENS ANDREA, ( BRUNNER ANDREA ?))

Published by VOL. I TYPIS JOANNIS JACOBI KOMAREK BOHEMI APUS S. ANGELUM CUSTODEM VOL. II EX TYPOGRAFIA JO: JACOBI KOMAREK BOEMI PROPE SS. VIVICENTIUM, ANASTASIUM IN TRIVIO- VOL.I STAMPERIA DI GIO: GIACOMO KOMAREK BOEMO ALL'ANGELO CUSTODE VOL. II FONTANA DI TREVI, ROMA (1693)

Used

Quantity Available: 1

From: Libreria Scripta Manent (ALBENGA, SV, Italy)

Seller Rating: 3-star rating

Add to Basket
Price: US$ 22,760.91
Convert Currency
Shipping: US$ 27.91
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: VOL. I TYPIS JOANNIS JACOBI KOMAREK BOHEMI APUS S. ANGELUM CUSTODEM VOL. II EX TYPOGRAFIA JO: JACOBI KOMAREK BOEMI PROPE SS. VIVICENTIUM, ANASTASIUM IN TRIVIO- VOL.I STAMPERIA DI GIO: GIACOMO KOMAREK BOEMO ALL'ANGELO CUSTODE VOL. II FONTANA DI TREVI, ROMA, 1693. Prefazione: Gonzalez Thyrsus ( Praepositus generalis Societatis Iesu ) . Edizione: Prima edizione bilingue . Pagine: 222+8 b.+252+8b. . Illustrazioni: Incisioni: 4 frontespizi, 5 raffigurazioni a pieno folio, 218 figure commentate. Tavole firmate da: Mariotti Vincenzo allievo del Pozzo; Ver Cruys Teodoro + 1739; Allet Jo. Carlo nato c.1668 + 1732; Franceschini Domenico Mariano nato VeronFormato: in folio . Ex libris: k . Rilegatura: Fogli in carta forte Cartonato pergamena - Rilegato da ELIO PESCI Genova metà '900 . Stato: Buono . Caratteristiche: Biografia: Andrea Pozzo ( Trento 30-11-1642, Vienna 31-08-1709 ) Architetto, Pittore, Decoratore. Massimo esponente del Barocco Romano, nella Città eterna esegue opere notevoli affrescando la volta e l’abside e il soffitto della navata della chiesa di San Ignazio : in particolare si ricorda l' altare di S. Sebastiano che colpisce con la sua maestosa grandezza, a tratti compressa dai limiti circostanti dell’attuale collocazione, in origine posto nella chiesa omonima a Verona. Opere custodite ad Arezzo, Montepulciano, Modena e Como.Nel 1665 si sposta a Milano, dove, presso la chiesa di S. Fedele, entra nella Compagnia di Gesù. Di qui si reca in Liguria: è attivo a Genova, nella chiesa di S. Ambrogio, dove realizza una Immacolata e S. Francesco Borgia, e poi nella Collegiata di Novi Ligure, dove troviamo una sua Predicazione di S. Francesco Saverio, e infine a Sanremo. Torna nuovamente a Milano, per recarsi, nel 1675, a Torino su invito della corte, per le decorazioni della chiesa gesuita dei Ss. Martiri; lo vediamo poi attivo a Mondovì nel 1676, impegnato ad affrescare la chiesa di S. Francesco Saverio.Su invito di Leopoldo I all'inizio del XVIII secolo si recò a Vienna, dove realizzò il monumentale affresco del soffitto del palazzo del Liechtenstein, un un trionfo di Ercole. Opera fresca , presenta nei dorsi dei due volumi in alto Andreae Putei , e nella parte bassa Pars Prima + Romae 1693 e Pars Secunda + Romae 1700 (Capilettere in rosso). All'interno Doppio frontespizio in ciascuno dei due volumi, in lingua latina e italiana. In pagina seguente primo vol. ampia raffigurazione a pieno folio con dedica all'Imperatore Leopoldo Austriaco Pio. In primo volume sono presenti 100 figure commentate in bilinguismo e al termine appaiono spiegazioni particolareggiate su 12 figure. In Secondo volume dedica alla Sacra real maestà di Giuseppe Primo. Dopo il doppio frontespizio ampia raffigurazione in pieno folio. Presenti 118 figure commentate in bilingua latina e italiana.Di seguito l'indice. Segue dopo un'ulteriore ampia raffigurazione in pieno folio, un breve e interessante trattato articolato in 14 sezioni sulla pittura a fresco, sempre in bilingue. Leggere bruniture, nel secondo volume alcune gore nella parte inferiore che non ledono il testo né le incisioni. Rinforzi ad alcuni fogli. Foto disponibili . Note epoca: I vol - 1700 vol II. Seller Inventory # 17513

More information about this seller | Contact this seller 7.

Per la facciata del Duomo di Milano: CASTELLI, Francesco (1615-1692)

CASTELLI, Francesco (1615-1692)

Published by Milano, (1654)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 21,562.97
Convert Currency
Shipping: US$ 15.12
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Milano, 1654. Brossura. In-folio (mm 300x204). Carte [35+1]. Collazione:[π]2 A4+1 3A6 2A4 [1]16[2]2 [3]1. Invertiti i fascicoli 2A e 3A. Bianca la carta [1]12. Con 3 tavole ripiegate (di cui una recante delle parti estendibili), 2 tavole a doppia pagina ed 1 a piena pagina; con inoltre 5 illustrazioni xilografiche nel testo. Mezza pergamena settecentesca, tagli screziati. Al frontespizio timbro dell'Ing. Luigi Tatti e note di possesso manoscritte: "Baripino £ [?] 14" e "Bibl. Cav.i Paulli Nora". Ottima copia. Contenuti: Testo: c. 1r: titolo (bianco il verso); c. 2r: versi di encomio entro cornice tipografica: "In lode della fabrica del duomo di Milano. Del Gia co. Hermes stampa"; c. 2v: versi di encomio entro cornice tipografica: "Del conte Gioanni Rabbia"; cc. 3r-6v (A1-A4, con l'aggiunta di una carta di formato leggermente più piccolo posta tra le cc. 5 e 6): "Per la facciata del Duomo di Milano", introduzione al tema e panoramica dei progetti recenti (1634-luglio 1654); cc. 7r-12v (2A1-2A6, sezione "A"): discussioni relative alla facciata del Duomo, tra cui "Oppositione del Richini" di Francesco Maria Richini e "Oppositione fatta dal Butio" di Carlo Buzzi, entrambe accompagnate dalle repliche di Francesco Castelli ("Risposta del Castelli"); cc. 13r-16v (3A1-3A4, sezione "B"): commento al disegno di Francesco Castelli di Giovanni Battista Baratteri, "Illustrissimo, e eccellentissimo Signor mio Sig. Patron Collendissimo", datata Codogno, 15 Ottobre 1651; c. 17r (sezione "C", bianco il verso): lettera di commento ai disegni di Francesco Castelli e Carlo Buzzi da parte del famoso architetto e scultore italiano Giovanni Lorenzo Bernini; c. 18r (sezione "D", bianco il verso): parere sullo stesso argomento di Giovanni Battista Giattini S.J., datato Roma, 23 Marzo 1652; cc. 19r-20r (sezione "E", bianco il verso della carta 20): risposte di Castelli alla quinta "opposizione" di Richini e due risposte di Pietro Paiolo Caravaggi a due lettere di Castelli, la prima datata 11 Marzo 1652; c. 21r (sezione "F", bianco il verso): commento ai disegni di Francesco Castelli e Carlo Buzzi da parte degli architetti veneziani Sebastiano Rocca Tagliata e Baldassare Longhena, datato Venezia, 14 Luglio 1653; cc. 22r-v (sezione "G"): commento sullo stesso argomento di Benedetto Giovannelli Orlandi, datato Siena, 9 Marzo 1654; c. 23r (sezione "H", bianco il verso): commento sullo stesso argomento dell'architetto Vincenzo Paoli, datato 10 Giugno 1654; cc. 24r-25r (sezione "I", bianco il verso della carta 25): commento sullo stesso argomento di Guido Antonio Costa, datato Urbino, 17 Giugno 1654, "Abozzo di discorso contenente le considerationi fatte sopra duoi dissegni di facciata per l'inclita Fabrica del Duomo di Milano"; c. 26r-v (sezione "L"): idem di Bartolomeo Avanzini, "Pareri del Sig. Bartolomeo Avanzini intorno alli suoi Disegni"; c. 27r (sezione "M", bianco il verso): idem di Daniele de Capitanei de Scalve Porro; c. 28r-v bianco; cc. 29r-32v: valutazione anonima dei due progetti firmata con le iniziali "N.N."; cc. 33r-34v considerazioni di un anonimo sulle iscrizioni da mettere sulla facciata del Duomo per celebrare la Vergine, alla quale è dedicata la chiesa, e ricordare l'anno di posa della prima pietra (1386); c. 35r: nota finale di Castelli relativa alle tavole che seguono nel libro; bianco il verso di c. 35. Tavole: 1 (Pellegrinus invent., Franc. Castellus delin, Curletus sculp.): progetto della facciata di Richini; 2 (Laurentio sculp.): progetto della facciata di Richini; 3 (Agnellus sculp.): disegno della facciata di Carlo Buzzi; 4 (Franciscus Castellus invenit et delineavit): disegno della facciata di Castelli; 5 (Castellus delin., I. Cotta f.): "Quarta parte laterale del Tempio" di Castelli; 6 (Castelus del., Franco scul.): pianta della chiesa. La tavola 3 è particolarmente interessante poiché, utilizzando sezioni estendibili, presenta entrambi i progetti di Buzzi, con le diverse opzioni per le torri centrali e laterali della chiesa. Prima edizione. Seller Inventory # 0000000006080

More information about this seller | Contact this seller 8.

Libro primo della naturale historia di C.Plinio: Plinio (Caius Plinius

Plinio (Caius Plinius Secundus)

Published by opus Magistri Philippi Veneti anno salutis 1481 (al colophon) (1481)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 21,562.97
Convert Currency
Shipping: US$ 29.29
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: opus Magistri Philippi Veneti anno salutis 1481 (al colophon), 1481. Legatura in piena pelle con piatti originali impressi a secco e ds. rinnovato. Fili e titolo oro su tassello nero al ds. Esemplare a grandi margini con qualche sporadica brunitura e delicati restauri all ultima carta. Ex libris al contropiatto anteriore. Bell esemplare di un rarissimo incunabolo nella traduzione di Cristoforo Landino. Goff, P802; IGI, 7894. La traduzione del Landino, pubblicata per la seconda volta in questa edizione, rappresenta una rilevante testimonianza del recupero di attenzione per gli Autori classici propria dell età dell Umanesimo. Il prezioso codice della Naturalis Historia dell erudito romano Plinio il Vecchio oggi conservato nella Biblioteca Laurenziana di Firenze fu infatti acquistato a Lubecca da Cosimo il Vecchio ed affidato a Cristoforo Landino per la traduzione in volgare, pubblicata per la prima volta nel 1476. Il testo è suddiviso in 37 Libri (l indice che costituisce il primo libro fu completato dal nipote Plinio il Giovane) che riguardano: descrizione dell universo, geografia ed etnografia del mar Mediterraneo, antropologia, zoologia, botanica ed agricoltura, medicina e piante medicinali, medicamenti ricavati dagli animali, mineralogia. 2° (cm. 32,4), 293 cc.nn. (di 294, manca la carta bianca b6 tra il libro primo ed il libro secondo). Carattere gotico su 59 righe, testo su due colonne, spazi per capilettera con letterine guida. Seller Inventory # 2637

More information about this seller | Contact this seller 9.

About this Item: 1920. Con catalogo (Bologna, 2008, 8° brossura, pp. 80 completamente illustrato a colori) dei titoli, tutti fuori stampa, d?antiquariato, sugli argomenti inerenti Venduti in blocco. ----------------------------------------- 1. FIGUIER Louis - L?année scientifique et industrielle ou exposé annuel des travaux scientifique, des inventions et des principales applications de la science a l?industrie et aux arts, qui ont attiré l?attention publique en France et a l?étranger. Deuxième année. Paris, 1858, 8° cartonato (legatura assai mediocre e condizioni generali adeguate) pp. 510. Progetto di traforo sotto la Manica e trasmissione telegrafica di testi visivi a distanza (fax . ) 2. - Le télectroscope, ou appareil pour transmettre à distance les images. Paris, Hachette, 1878, a pag. 80 de ?L?année scientifique et industrielle . par L. Figuier? (A. XXI, 1877) 8° brossura, pp. 574 3. MONCEL Th. du - Le téléphone, le microphone et le phonographe. Paris, Hachette, 1878, 8° brossura, pp. 348 (intonso) Pur non essendovi praticamente nulla relativamente alla ?televisione? é diffusamente descritto il panorama conoscitivo mondiale dell?epoca in merito alla diffusione e riproduzione dei suoni. 4. MONCEL Th. du - Le microphone, le radiophone et le phonographe. Paris, Hachette, 1882, 8° brossura, pp. 304. Prima edizione del primo libro francese che descrive la tecnica di riproduzione delle immagini a distanza basata sulle proprietà fotoelettriche del selenio. 5. SCHOFFLER Benedict - Die Phototelegraphie und das Elektrische Fernsehen mit einer Figurentafel. Wien und Leipzig, Braumuller, 1898, 8° pp. 28 con due tavole f.t. 6. AMADUZZI Lavoro - La luce messaggera del suono. S.l. (1906 c.a) estratto con copertina muta (da ?Il secolo XX?) pp. 683/688 con illustrazioni. 7. AMADUZZI Lavoro - La luce sulle ali dell?elettricità. (Trasmissione a distanza d?immagini). Milano, 1906, estratto, pp. 480/487 con numerose illustrazioni (?Il secolo XX?). 8. BIANCHI Umberto - Il selenio. La fototelefonia. Il ?fotografofono? Simon. La fotometria a selenio. La televisione. la teleidrografia. La teleidrografia a colori. La teleidrografia senza fili. Altri usi del selenio. Milano, Hoepli, 1919, 16° tutta tela editoriale (mancanza alla parte sup. del dorso) pp. VIII-136 con 37 inc. n.t. + 64 (Cat. Manuali). 9. ELLERO Umberto - Il nuovo metodo di Teleiconotipia (Trasmissione a distanza delle immagini). Roma, Ind. Tip. Romana, 1922, 8° brossura, pp. 51 con 20 fig. n.t. ed una tavola f.t. (Insolera, 26) 10. ANGELETTI Giordano Bruno - Telefotografia. Milano, Sonzogno, 1924, pp. 333/336 con illustrazioni in ?La scienza per tutti? A. XXXI n° 21 11. ELLERO Umberto - Manuale teorico pratico di Teleiconotipia ?Ellero? (Trasmissione elettrica delle immagini) per uso dei corpi della Polizia Italiana. Roma, F.lli Palombi, 1925, 16° brossura, pp. 180 con 49 fig. n.t. Raro. 12. DINSDALE Alfred - Television. (Seeing by wire or wireless). London, Pitman & Sons Ltd. 1926, 8° brossura cartonato, pp. 62 con 12 ill. n.t. (dis. e fot.) e ritratto di J.L. Baird in antiporta. (Insolera, 28) 13. GUERRA Ugo - La radiotrasmissione delle immagini. Roma, Chierchia e Maggiorotti, 1927, 8° brossura, pp. 239 con 107 fig. n.t. 14. - Le meraviglie della scienza. La trasmissione delle immagini nello spazio. Un?intervista con Quirino Majorana. Bologna, 1928, 1 marzo, articolo a pag. 3 in fasc. de ?Il Resto del Carlino? 15. LARNER E.T. - Practical television. London, Ernest Been Ltd, 1928, 8° tutta tela, pp. XIV-175 con 97 fig. e tavole n.t. e f.t. Prima edizione. 16. LARNER E.T. - Practical television London, Ernest Benn Ltd, 1929, 8° tutta tela, pp. XVI-223 con 127 fig. n.t. e tavole fot. f.t. Timbri di biblioteca pubblica, ma anche ?Withdrawn? 17. FRACARRO G. & B. - Radio IBW - Le televisione per tutti. Seconda edizione. Castelfranco Veneto, Paroni, 1930, 8° pp. 95 con numerose illustrazioni n.t. 18. MOSELEY A. Sydney - BARTON CHAPPLE H.J. - Television to-day & to-morrow. With a foreword by John L. Baird. Lo. Seller Inventory # 4-30621a

More information about this seller | Contact this seller 10.

De octo partibus orationis - De Arte: OMNIBONUS Leonicenus

OMNIBONUS Leonicenus

Published by per Albertum de Stendal (1474)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 17,969.14
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: per Albertum de Stendal, 1474. Rilegato. Condition: molto buono. De octo partibus orationis. De arte metrica. OMNIBONUS, Leonicenus. (Padova), 1474. (Colophon:) Omniboni Leoniceni vicentini De octo partibus orationis liber per Albertum de Stendal impressus anno Dni 1474 die 14 mai. In-8° (mm. 163), cartone secentesco. (132) ff. n.n. Car. romano, tipo 111 R, 20 linee, spazi vuoti per le iniziali. Esemplare ben conservato. Rarissimo incunabolo padovano; ristampa dell 'edizione di Venezia, 1473 con l' aggiunta del De arte metrica. H.-C., 10025. B.M.C., VII, 912. Oates, 2551. I.G.I., 7003. Proctor, 6782. Goff, L-175 (2 soli esemplari in U.S.A.). Seller Inventory # 000532

More information about this seller | Contact this seller 11.

DE SACRAMENTIS CHRISTIANAE FIDEI.(COLOPHON:) (UNITO NELLA STESSA: HUGO de Sancto

HUGO de Sancto Victore - Aegedius (Columna)

Published by (Jordanus de Quedlinburg) - Magistrum Dominicum de Lapis (1485)

Used
Hardcover
First Edition

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 17,969.14
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: (Jordanus de Quedlinburg) - Magistrum Dominicum de Lapis, 1485. Rilegato. Condition: buono. prima edizione. Hugo de Sancto Victore. De Sacramentis christianae fidei.(Colophon:) Expliciunt sententie. magistri Hugonis de sancto Victore de incarnatione verbi et impletione et exhibitione gratie dei et de sacramentis novi testamenti usque ad finem et consumationem omnium feliciter. Impressi sunt isti duo libri Argentine s. typ. (Jordanus de Quedlinburg) anno dni 1485 in die ss. Abdon et sennen (30 luglio). In-folio, legatura officinale in pelle su assicelle di legno (molto logora con qualche strappo tuttavia suggestiva). (160) ff. n.n. (il 71 e 72 bianchi). Testo a due colonne in carattere gotico, spazi bianchi per iniziali con lettere guida. Hain, 9025. Proctor, 527. B.M.C., I, 133. I.G.I., 4940. Oates, 226. (Unito nella stessa legatura:) Aegedius (Columna) Romanus. Quodlibeta. (Ed. Simon de Ungaria). Bononiae, per Dominicum de' Lapis, xxii maii 1481. (Colophon:) Egidii Romani Bituricensis. Quodlibeta feliciter finiunt cura industriaque Fratris Simonis de Ungaria. per Magistrum Dominicum de Lapis Bononiae impressa anno dni 1481 die xxii maii. In-folio, (140) ff. n.n., testo in due colonne, carattere gotico, tipo 68G, 56 linee, spazi vuoti per iniziali con qualche lettera guida. Rarissima edizione originale. Hain, 113. B.M.C., IV, 814-1. I.G.I., 3092. G.W., 7210. Polain, (B) 21. Goff, A-85 (3 soli esemplari in U.S.A). Entrambi gli esemplari sono ben conservati, ma presentano minuscoli forellini di tarlo che non deturpano il testo. Opere di notevole rarità. Seller Inventory # 000537

More information about this seller | Contact this seller 12.

Add to Basket
Price: US$ 16,355.51
Convert Currency
Shipping: US$ 23.26
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: cirillo, 1651. Rarissima Eccezionale e ricercatissima opera agiografica su Santa Rosalia Patrona della Città di Palermo, riccamente illustrata da 20 incisioni in rame a tutta pag., opera molto rara, assai difficile a trovarsi completa, la discussa vicenda "invenzione" è minuziosamente narrata da Giordano Cascini, uscirà postuma dai torchi dell'importante stampatore Decio Cirillo, la bellezza delle incisioni che in diverse ritraggono la Santa con la Città di Palermo fanno sì che opere complete non siano più reperibili.Di recente uno studioso ha indicato e dimostrato che le incisioni prima indicate come anonime sono attribuite invece a Francesco Negro. Le incisioni sono come indicato all'ultima pagina (p.LX) 20.Lubrano-Sicilia, 1844; Mira I, 190; Lozzi II, 3302; Narbone I, 403;Moncada 165-166.2 copia: Interamente restaurato per carta e legatura. Mancanza a p. 64 che non pregiudica la lettura del testo, strappo a p. 127. antico timbro di biblioteca ecclesiastica , qualche gioco di tarlo all'attaccatura delle carte che non intacca quasi mai la leggibilità del testo e l'inciso, forellini di tarlo al dorso, per il resto ottimo esemplare. piena pergamena rigida coeva, tassello in pelle inciso in oro con piccolissima mancanza, in qualche punto la legatura può risultare allentata, tagli rossi, in 4° ( 33 x 23 ), 1 c.b., front , 6 cc.nn, 400 pp in realtà meno a causa di qualche errore nella numerazione, LX pp. , 1 c.b., 20 tavv. f.t. Seller Inventory # 101331

More information about this seller | Contact this seller 13.

50 VEDUTE Di BOLOGNA incisioni in rame: B. Rosaspina, F.

B. Rosaspina, F. Franceschini, P. Romagnoli, C. Lambertini, C. Savini, L. Carlini su disegni di P. Panfili,G. Canuti, G. Ferri, L. Basatti.

Used
Hardcover
First Edition

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 15,573.26
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: 1820. Rilegato. Condition: ottimo. prima edizione. AA. VV. VEDUTE DI BOLOGNA. Volume in-4° oblungo (cm. 26 x 36) legato in tela ottocentesca col titolo in oro sul piano anteriore. Contiene 50 vedute di Bologna incise in rame negli anni 1820 - 1821 da B. Rosaspina, F. Franceschini, P. Romagnoli, C. Lambertini, C. Savini, L. Carlini su disegni di P. Panfili,G. Canuti, G. Ferri, L. Basatti. Le bellissime vedute, pittoresche ed animate, misurano mm. 135 x 195 + margini bianchi. Ottimo esemplare di raccolta rarissima. Seller Inventory # 000639

More information about this seller | Contact this seller 14.

ORATIONES DIVERSAE A.M.D.G. Ad maiorem Dei gloriam

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 14,974.29
Convert Currency
Shipping: US$ 23.42
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Rilegato. Condition: in ottime condizioni. ORATIONES DIVERSAE siglato al frontespizio A.M.D.G. Ad maiorem Dei gloriam: frase latina, dal significato letterale: «per la maggior gloria di Dio». La frase si trova per la prima volta nei Dialoghi (1,2) di San Gregorio Magno, anche se già nella Prima lettera ai Corinzi di San Paolo si trova già la frase "Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualche altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio." 1 Cor. 10,31. Versetto da cui presumibilmente è nata la forma attuale. Questo è anche il motto della Compagnia di Gesù; l'acronimo "A.M.D.G." contrassegnava la maggior parte dei libri editi dalla Compagnia di Gesù a conferma di questo il timbro sull¿angolo destro della pagina del frontespizio MASSILIAE JHS SOC. JES. La raccolta di preghiere è per sua natura da considerarsi in UNICA COPIA. Il manoscritto si presenta in bella legatura coeva in piena pelle marrone lavorata in rilievo ai piatti, splendido lavoro di doratura con ferri finissimi, doratura di titolo ed elaborato motivo geometrico al dorso, ampia doratura alle unghie e con ampia cornice interna sia al piatto superiore che a quello inferiore, sguardie in bella carta ottocentesca, tutti i tagli sono dorati. Il manoscritto si compone di 30 fogli di carta pesante colorata a simulare la pergamena, questo processo di lavorazione fu inventato in Francia intorno al 1850, datazione peraltro confermata dal fatto che su alcuni fogli è visibile la FILIGRANA ¿CANSON FRERES¿. La nobile famiglia Canson discende da Jean Baptiste (1636) figlio di Cesare di Sagnard barone Claude Queyrières e Langon ( Sagnard è una delle 500 più antiche famiglie nobili di Francia dal 1439 ad oggi) , Jean Baptiste Canson diventerà il signore di Glavenas e Canson i qui discendenti fonderanno un fabbrica della carta che durò fino al finire dell¿ultimo quarto dell¿800 e che nel corso della sua vita conobbe vere e proprie innovazioni tecnologiche che durarono per i secoli a venire. Dei 30 fogli del manoscritto abbiamo che : a) Sguardia b) 2 fogli bianchi c) 1 foglio di FRONTESPIZIO illustrato al fronte e al retro. d) 21 fogli illustrati su entrambe le facciate, nello specifico sulle facciate superiori sono manoscritte delle brevi preghiere ¿dedicate¿ ogni preghiera è finemente inserita in ampie ed elaborate cornici illustrate mentre alle facciate di retro sono illustrate da una sorta di ¿cul de lamp¿ quasi a formale riflessione e meditazione sulla preghiera appena recitata. e) 1 foglio dedicato alla preghiera ¿Pro remissione peccato rum¿ che risulta completo al fronte ma incompiuto al retro f) 2 fogli lasciati in bianco g) 1 foglio con il fronte in bianco e al retro illustrato con il ¿cul de lamp¿ h) 1 foglio con al fronte l¿indice (TABLE) riportante l¿elenco delle 22 preghiere ¿Orationes Diversae¿ al retro il foglio è bianco. i) 1 foglio lasciati in bianco j) Sguardia La datazione del manoscritto è da ritenersi oscillante tra il 1846 e il 1878, tale data la si ricava da un lato dal tipo di carta utilizzata e dall¿altro dal fatto che la PREGHIERA numero 20 dedicata al PAPA porta alla pagina di sinistra lo stemma di Papa Pio IX Il Manoscritto ¿ORATIONES DIVERSAE¿ si presenta assolutamente ben conservato, Seller Inventory # 002224

More information about this seller | Contact this seller 15.

Enarrationes Saturarum Juvenalis, etc. (Incipit:): Merula, Georgius, 1430-1494

Merula, Georgius, 1430-1494

Published by Bartolomaeum de Confoloneris, Duce inclito Iohanne Mozenigo (1478)

Used
Hardcover
First Edition

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 13,177.37
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Bartolomaeum de Confoloneris, Duce inclito Iohanne Mozenigo, 1478. Rilegato. Condition: molto buono. prima edizione. Ad Invictissimus Principem Federicum de Monteferario Urbini Ducem Georgi Marulae Alexandrini Prefatio in Satyrarum Iuvenalis Enarrationes.(Colophon:) Merula, Giorgio, 1430-1494. Impressa Tarvisii per Bartolomaeum de Confoloneris, Duce inclito Iohanne Mozenigo, 1478. In-folio piena pelle moderna con impressioni a secco, stile antico. (122) ff. n.n. (il primo e l' ultimo bianchi). 45 linee, tipi 84 R; Gk. A parte lievissime tracce di umidità nel margine inferiore delle prime carte, bellissimo esemplare marginoso, con un timbro nobiliare all' inizio. Uno dei primi incunaboli stampati a Treviso, rarissimo. H.-C., 11091. B.M.C., VI, p. 893. Oates, 2462. Polain, 2676. I.G.I., 6378. Goff, M-502 (6 soli esemplari in U.S.A.). Seller Inventory # 000494

More information about this seller | Contact this seller 16.

HEURES a l' Usage de Rome: Simon Vostre

Simon Vostre

Published by Simon Vostre, Paris (1508)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 13,177.37
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Simon Vostre, Paris, 1508. Rilegato. Condition: buone condizioni. HEURES a l' Usage de Rome. Simon Vostre. Ces presentes Heures à l' usage de Romme toutes au long sans requerir, avec les signes de l' Apocalipse, le vie du sainct homme Thobie et de la bonne dame Judic, les accidents de l' homme, le triumphe de César, les miracles Nostre Dame et plusieurs autres belles histories ont este faites à Paris pour Symon Vostre libraire demourant près la grand Esglise. (A1(verso:) Almanach pour XVIII ans. (B1:) Initium sancti Evangelii secundum Joannem gloria tibi Domine. (o6:) S' ensuyt la table de ces presentes Heures.(Colophon:) Plusieurs belles oraisons et louenges en l' honneur de la Vierge Marie tanten latin que en françois. (Paris, circa 1508-18). In-4° piena pelle secentesca (senza dorso, piani staccati). 99 ff. (anziché 104). Mancano A2, A3, D2, e7, e8. Collazione: A-B8, C4, D-I.8, K6, a-i8, 06. L' opera è stampata in carattere gotico con grandi iniziali rosse o azzurre; il testo è racchiuso in bordura istoriata ed è illustrato da 21 bellissime silografie a piena pagina e 3 altre silografie centrali. L' esemplare è corto di margine, con piccoli restauri angolari nei ff. I.1 e 1.5, con lieve perdita di stampa. Rarissima edizione che, per la collazione corrisponderebbe a quella descritta da Lacombe, 179 e Bohatta, 883, ma ha un titolo diverso. Seller Inventory # 000609

More information about this seller | Contact this seller 17.

PARMA. Statuta Magnifice Civitatis Parme diligenter emendata.: PARMA

PARMA

Published by Impressa Angeli Ugoleti civis parmensis Hilarii Ugoleti filii diligenti cura & opera solerti. anno .1494 xvi Kal. Octob (1494)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 11,979.43
Convert Currency
Shipping: US$ 15.12
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Impressa Angeli Ugoleti civis parmensis Hilarii Ugoleti filii diligenti cura & opera solerti. anno .1494 xvi Kal. Octob, 1494. Rilegato. Condition: molto buono. PARMA. Statuta Magnifice Civitatis Parme diligenter emendata: multis superfluis abrasis: obscuri declaratis: necessariisque additis: pubblicata fuerunt Anno Domini 1494. Die 12 Iunii. (Colophon:) Impressa Angeli Ugoleti civis parmensis Hilarii Ugoleti filii diligenti cura & opera solerti. anno .1494 xvi Kal. Octob. In-folio, pergamena coeva (dorso a 3 nervi rifatto). (18), CCXXVI ff. Insegna tipografica in fine. Car. romano, tipo 111 R, 40 linee. Esemplare con numerose annotazioni a penna di mano coeva e timbro di antico prioprietario all' inizio ed in fine, peraltro molto ben conservato. Rarissimo ed importante incunabolo parmense. H.-C., 15016. I.G.I., 7231. Proctor, 6872. B.M.C., VII, 946. Goff, S-721. Seller Inventory # 000533

More information about this seller | Contact this seller 18.

Architectura von Vestungen. Wie die zu unsern: SPECKLE, Daniel (1536-1589)

About this Item: Strassburg, Bernhardt Jobin 0. Brossura. In folio; pergamena floscia coeva con al centro dei piatti, aggiunto posteriormente, il supralibros della Royal Engineers Library (un po' sporca di fuliggine); cc. (8), 112 [i.e. 114, ossia 1-66, (1), 66-112], (1: errata). Titolo stampato in rosso e nero entro una bella cornice architettonica incisa in rame da Matthias Greuter, armi xilografiche di Julius Duca di Brunswig, 21 tavole calcografiche fuori testo (di cui 1 a piena pagina e 20 su doppia pagina, alcune delle quali tuttavia appaiono come fogli singoli; una di esse è inoltre firmata da Matthias Greuter) e numerose figure in legno nel testo. Ottima copia marginosa proveniente dalla bibliteca di Walter Hawken Tregellas (1831-1894), scrittore, storico e disegnatore inglese, e dalla Royal Engineers Library (di cui, oltre ai supralibros, sono presenti anche alcuni timbri all'interno deel volume).RARA PRIMA EDIZIONE di questa magnifica opera di fortificazione ed urbanistica, che rappresenta il più importante contributo di area tedesca in materia dopo la Etliche Underricht zur Befestigung der Stett (1527) di Dürer. Essa divenne ben presto il testo di riferimento per la costruzione delle fortezze a nord delle Alpi e lo rimase molto a lungo, fin tanto che non cambiarono le tecniche di guerra e di assedio. Il trattato fu ristampato nel 1599, 1608, 1705 e ancora nel 1756."Speckle writes his treatise from a strongly national motivation as is clear from his preface. He wishes to prove that the Germans are not completely without imagination, and that their invention of printing and of a 'grausam Geschütz' ('fearsome artillery') shows them to be the 'the greatest in the world' in these fields. He attacks, above all, the Italian theorists for their academic disputes, declaring their rules to be outmoded and openly ridiculing their approach ('when someone has no Latin, he cannot understand it, and so has no business to talk about it'). He demonstrates the urgency of fortification, as Dürer has done, by reference to the Turkish threat. Speckle claims to be familiar with fifty or sixty types of fortification, but restricts himself to a few only. He writes in German and avoids foreign words, 'so that every German - such as I too have the honour to call myself - can understand"' (H.-W. Kruft, A History of Architectural Theory from Vitruvius to the Present, London-New York, 1994, p. 115).Oltre a Dürer, Speckle trasse anche ispirazione dall'opera di Francesco de Marchi, Della architettura militare. Egli fu tuttavia soprattutto un uomo pratico, in cui matematica e geometria si univano ad una conoscenza della meccanica e della tecnica maturata sul campo. Alcune delle fortezze e dei castelli riprodotti nel libro appaiono come costruzioni fantastiche frutto della fantasia immaginifica dell'autore. La copia dell'edizione del 1608 conservata a Strasburgo ha tuttavia dimostrato che si tratta in realtà di costruzioni realmente esistite, in quanto viene specificato il nome di ciascun castello effigiato. Nella seconda parte del trattato Speckle si sofferma poi su come differenziare i progetti a seconda del tipo di terreno su cui si va ad edificare. Descrive infine l'assedio turco di Malta (1565) e la ricostruzione de La Valetta, fornendoci importanti particolari circa il progetto di Francesco Laparelli (cfr. J. Zimmer, Daniel Speckle Architectura Von Vestungen, in: "Architectural Theory from the Renaissance to the Present", a cura di B. Evers e C. Thoenes, Köln, 2003, pp. 511-519).I 28 capitoli della prima parte sono dedicati alla progettazione urbanistica ed in essi Speckle descrive in dettaglio un progetto di città ideale con otto bastioni, dietro al quale traspaiono anche le sue idee politiche e sociali. Di classica forma radiale, il piano prevede una piazza centrale, sede del potere religioso, secolare ed economico, in cui trovano posto la chiesa, il palazzo reale, il municipio e il mercato. Il potere militare viene invece confinato sui bastioni; Speckle pone infatti espressamente la legge civile. Seller Inventory # 0000000002375

More information about this seller | Contact this seller 19.

Originum sive Antiquitatum romanorum liber primus (: DIONYSIUS, Halicarnaseus

DIONYSIUS, Halicarnaseus

Published by Impressum Regii per me Franciscum de Mazalis anno Domini (1498)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 9,583.54
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Impressum Regii per me Franciscum de Mazalis anno Domini, 1498. Rilegato. Condition: molto buono. DIONYSIUS, Halicarnaseus. Originum sive Antiquitatum romanorum liber primus (-undecimus). (Colophon:) Impressum Regii per me Franciscum de Mazalis anno Domini 1498 die xii novembris. In-folio, m. pergamena ottocentesca. Il primo f. bianco, 226 ff. n. (i) ii-ccxxvi. Carattere romano, tipo 1 (Woolley 329), grandi iniziali miniate in rosso. Insegna tipografica stampata in fine. Bellissimo esemplare di questa rara seconda edizione (la prima apparve a Treviso nel 1480). Raro incunabolo stampato a Reggio Emilia. H.-C., (Add.), 6240. Pellechet, 4301. Polain,1313. I.G.I., 3485. Proctor, 7256. B.M.C., VII, 1089. G.W. 8424. Seller Inventory # 000536

More information about this seller | Contact this seller 20.

Chiesa Cattolica Pio V

Published by C. Plantin, Anversa (1573)

Used

Quantity Available: 1

From: Libreria Antonio Pettini (ROMA, RM, Italy)

Seller Rating: 5-star rating

Add to Basket
Price: US$ 9,583.54
Convert Currency
Shipping: US$ 19.91
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: C. Plantin, Anversa, 1573. In-4°; pp. 492, (4), segue Hymni per totum annum. pp. 70, (2) con colophon Antverpiae excudebat Christophorus Plantinus Architypographus Regius anno MDLXXIII; frontespizio stampato in rosso e nero, entro bordura xilografica e al centro un grande tondo con l'Ascensione della Vergine (il monogramma di firma A.V.L, Antonius van Leest, l'incisore.). L'intero testo (tranne le ultime 70 pagine) è stampato con parti in rosso, ogni pagina entro ricca bordura xilografica a quattro legni. Nel testo illustrazioni di Pieter van der Brocht incise su legno da Antonius van Leest (i nomi dei due artisti fiamminghi si trovano espressi per intero nell'ultima illustrazione, quella dell'Apocalisse, con data 1572; nelle altre incisioni con i monogrammi). Rara edizione, e una delle prime, riccamente illustrata dell'Officium riformato di Pio V, libro d'ore di Plantin, qui nella versione (Variante C) con illustrazioni e bordure xilografiche. Le xilografie a piena pagina sono 19. Legatura in piena pelle con titolo in oro al dorso. Alcuni fori di tarlo passanti al margine interno bianco delle prime e ultime carte. Seller Inventory # 2384

More information about this seller | Contact this seller 21.

Munari, Sto (Tofano), Mochi, Sinopico

Published by Davide Campari & C. (1927)

Used
Softcover
First Edition

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 9,583.54
Convert Currency
Shipping: US$ 35.15
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Davide Campari & C., 1927. Brossura. Condition: ottimo. prima edizione. 5 voll. 1927-1932. COLLEZIONE COMPLETA dei cinque volumi a tiratura limitata, 1000 copie ad personam, realizzati dalla ditta milanese. Ottimi esemplari provenienti dalla biblioteca Vanni Scheiwiller, come attestano le firme di possesso apposte dall'editore nello spazio «Esemplare per .». Conservati in apposito cofanetto in tela. Raccoglie storie pubblicitarie (brevi canzoni di quartine o sestine) intorno ai prodotti Campari, alternate a illustrazioni di grande qualità che esplorano le varie declinazioni del déco italiano. «Prima raccolta» 1927, stampa Bestetti e Tuminelli, br. con sovr. ill. a colori, pp. 56 [4], ill. Ugo Mochi (raffinati tondi b.n. a piè pagina di sapore settecentesco). «Seconda raccolta» 1928, stampa Bertieri, br. con bella sovr. ill. in argento, blu e rosa da Sto (Sergio Tofano), pp. [80] con 8 belle tavv. n.t. a colori a p.p. di Sto. «Terza raccolta» 1930, stampa Bertieri, br. a due colori con testo in cornice, pp. [120] ornate da capilettera e finalini ill. a colori (artista non specificato), 106 componimenti datati dal 5 febbraio 1928 al 30 marzo 1930 (circa uno per settimana). «Quarta raccolta» 1932 (prima parte, anno X e.f.), stampa Bertieri, br. con sovr. ill. a col., pp. [60] interamente ill. a colori da Primo Sinopico, 46 canzonette datate dal 6 aprile 1930 al 22 febbraio 1931. «Quinta raccolta» e ultima, 1932 (ma seconda parte, anno XI e.f.), legatura in spiralblock, copertina disegnata da Munari, pp. [64] (fogli doppi alla giapponese) con 28 tavv. a col. di Munari (compresa elaborazione su marchio Campari a p. [4]), 27 canzonette datate dal 1° marzo al 30 agosto 1931. Seller Inventory # 08090

More information about this seller | Contact this seller 22.

Antonio LAFRERI

Published by Roma (1564)

Map
Used
Softcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Antiquarius (Roma, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 9,583.54
Convert Currency
Shipping: US$ 46.86
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Roma, 1564. - RARISSIMO ESEMPLARE DELLA TIRATURA GRAZIANI/DE NOBILI - In alto a destra, in una targa incorniciata da fregi, una breve descrizione ai lettori del territorio rappresentato En candidi Lectores, elegantioris Italiae partis, Tusciae scilicet Topographiam, aeneis n[ost]ris formis excussam in hac Tabella vobis denuo damus, atque ita quidem absolute, ut nihil amplius, in ea desiderali possit, praesertim quod, cum adiacentibus Umbriae, Aemiliae, Lombardiae, et Liguriae partibus ad unguem fuerit effigiata. In qua conficienda haec nos praestare conati sumus, ut singulas urbes, oppida, Montes, Flumina, Lacus, Portus, Insulsas, et memoratu digna Littoribus maris Tusci adiacentia promontoria diligentissime describeremus. Quae omnia ab his qui oculata fide nobis cuncta retulerunt didicimus. Non Vos pigeat igitur optimi Lectores ha[n]c Tabellam paulum ociose contemplari sigermani et exactam Tusciae descriptionem intelligere desideratis. Romae Anno M.D.LXIIII. In basso a destra, la scala grafica di 30 miglia pari a mm 85, sotto l’iscrizione Locorum distantiam sic inuenies Aperto Circino cape quaesiti loci distantiam e amque ad lineas has applica, mox lineolae cercini pedibus inclusae maioresque secantes militaria in dìcabunt, quod si distantia inuenta maior ipsa linea sit, per partes re expedire oportebit. Orientazione nei quattro lati al centro, con il nome dei venti TRAMONTANA, OSTRO, LEVANTE, PONENTE. La graduazione ai margini è disegnata, ma senza riportarne i valori. Acquaforte e bulino, con margini, restauri perfettamente eseguiti visibili al verso, per il resto in ottimo stato di conservazione. Altra derivazione della Toscana del Bellarmati. Questa tavola è molto simile alla carta del Salamanca edita a Roma nel 1560 circa, e una delle poche da lui firmate mentre era in società con il Lafreri. La mappa che descriviamo, edita a Roma quattro anni dopo, per quanto riguarda i dati geo-cartografici mostra poche differenze con la precedente, mentre si notano alcuni cambiamenti nelle decorazioni, il disegno della scala grafica è spostato (ma è priva anche qui delle miglia), nel mare non ci sono imbarcazioni mentre, invece, la descrizione del territorio raffigurato è la medesima, anche se in questa ultima la si trova distribuita in parte nel cartiglio e in parte sotto la scala grafica. Siamo portati a pensare che la tavola in esame sia stata ristampata dal Lafreri da un nuovo rame, dopo lo scioglimento della società con Francesco Salamanca (1563 circa) che era succeduto al padre. La carta è rarissima: ne abbiamo riscontrato un esemplare del primo stato alla Biblioteca Nazionale di Firenze e in una collezione privata, e due copie alla Newberry Library e alla Biblioteca Nazionale di Roma. Il secondo stato, firmato da Pietro de Nobili ePaolo Graziani, e databile circa al 1582, è alla National Library of Malta. Bibliografia: a) Almagià (1927): n. 89; Almagià (1929): p. 20; Bifolco-Ronca (2014): n. 89; Borroni Salvadori (1980): n. 285; De Vries (1981): n. 234; Ganado (1994): VI, n. 104; Kraus (1972): n. 128; National Maritime Museum (1971): n. 48; Ruge (1904-16): IV, n. 89.50; Sotheby’s (2014): n. 17; Tooley (1939): n. 568; Wieder (1915): n. 65. b) Karrow (1993): n. 10/1.7; Woodward (1990): n. 34. Dimensioni 507 394mm. Seller Inventory # S32746

More information about this seller | Contact this seller 23.

Orbis breviarium fide compendio ordinemque captu, ac: LILIO, Zaccaria C.R.L.

LILIO, Zaccaria C.R.L. (1452-1522).

Published by Petri Facoli ditto del cavallo (per Johannem Patavium & Venturinum de Roffinellis. (1544)

Used
Hardcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 8,385.60
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Petri Facoli ditto del cavallo (per Johannem Patavium & Venturinum de Roffinellis., 1544. Rilegato. Condition: buono. OVENETIIS, AD ISTANTIA PETRI FACOLI DITTO DEL CAVALLO (PER JOHANNEM PATAVINUM & VENTURINUM DE ROFFINELLIS, C. 1544). ORBIS BREVIARIUM FIDE COMPENDIO ORDINEMQUE CAPTU, AC MEMORATU FACILLIMUN, FELIX ET GRATUS LEGITO. IN- 8°, PERGAMENA COEVA. (88) FOGLI. TITOLO INQUADRATO IN UNA LARGA CORNICE ORNAMANTALE CONTENENTE FIGURE DI STRUMENTI MUSICALI; NUMEROSE INIZIALI ORNATE, DELLE QUALI ALCUNE ISTORIATE E DUE ILLUSTRAZIONI GLOBULARI DELLA TERRA, ORIENTE E OCCIDENTE. LIEVI INGIALLITURE MARGINALI IN POCHI FOGLI, MA BELL' ESEMPLARE FRESCO E SENZA RESTAURI. QUESTO LIBRO È IL PRIMO STAMPATO PER PIETRO DI FACOLO. EX - LIBRIS DEL XVIII SECOLO. LILIO, Zaccaria. - Nacque a Vicenza verosimilmente nella prima metà del XV secolo (verso il 1498 era ormai anziano) e appartenne al casato dei Lilii, in seguito noti come Zilio o de' Zilii. Le scarse notizie sulla sua vita sono limitate agli anni della maturità e per di più il primo biografo, Celso Rosini, seguito poi da altri, lo ha confuso con Zaccaria Ferrieri (morto nel 1522), canonico e vescovo titolare di Sebastea in Armenia. > (D.B.I., VOL. 65, PP. 119-20). << . GEOGRAPHICAL SKETCHES ARE INSERTED. THEY REPRODUCE A RUDIMENTARY MAP OF THE WORLD OFTEN MET IN OLD MANUSCRIPTS, AND IN PRINTED WORKS FROM THE 15 TH AND 16 TH CENTURIES. LILIUS WAS AN ITALIAN GEOGRAPHER FROM THE END OF THE 15 TH CONTURY. THE WORKS OF LILIUS, HOWEWER, FOR A LONG TIME REMAINED A POPULAR MANUAL OF GEOGRAPHY AND COSMOGRAPHI (NORDENSKJOLD, FACSIMILE ATLAS, P. 38). SANDER, 3977. B.M., ITALIAN BOOKS, P. 340. SABIN, BIBLIOTHECA AMERICANA, 41066 E 41069 (ALTRE EDIZIONI). CAT. OF THE JOHN CARTER BROWN LIBRARY, I, P. 25 (IDEM). PASTORELLO, TIPOGRAFI, EDITORI A VENEZIA, 173. CALVI, SCRITTORI DI VICENZA, III, P. II, PP.XLV, LI. NON CITATO DA ADAMS, HARRISSE, LECRERC. CELEBRE MANUALE DI GEOGRAFIA E COSMOGRAFIA DEL CINQUECENTO. Seller Inventory # 000004

More information about this seller | Contact this seller 24.

Thunberg, Carl Peter

Published by Chez Benoit Dandré ; [chez] Garnery ; [chez] Obré An IV [1796], À Paris (1796)

Used

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 8,385.60
Convert Currency
Shipping: US$ 26.30
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Chez Benoit Dandré ; [chez] Garnery ; [chez] Obré An IV [1796], À Paris, 1796. Frontespizio: Traduits, rédigés et augmentés de notes considérables sur la Religion, le Gouvernement, le Commerce, l'Industrie et les Langues de ces différentes contrées, particulièrement sur le Javan et le Malai; Par L. Langlès, Conservateur des Manuscrits orientaux de la Bibliothèque nationale, et Professeur de Persan, de Tatar-Mantchou, &c, à la même Bibliothèque; et revus, quant à la partie d'Histoire naturelle, par J. B. Lamarck, Professeur d’Entomologie et d’Helmentologie au Museum National d’Histoire naturelle. Avec des Planches. Tome premier [-second]. Due voll. in-8°, pp. (4) XLIV-510 con 1 ritr. lit. dell’A. dis. da Notté e inciso da Née in antip. e 4 tavv. f.t. + pp. (4) VIII-544 con 23 tavv. lit. di cui 1 a doppia p. f.t. Segnatura: a-d4 e2 A-3R4 3S4 + a4 A-3Y4. Leg. post. mz. pelle con tit., num. del vol. e fregi oro impressi su tass. nero appl. al ds., piatti in carta marmorizzata, tagli a spruzzo blu, testatine lit. dis. da Ozanne e incise da Née. Lievi spellature al ds., fioriture e arrossature diffuse, in entrambi i voll. alcune pp. sono stampate su carta celestina. Vol. 1: p. 103 numerata come p. 203, riparazione con carta moderna ai margini di pp. 129-130 senza perdita di testo, minima mancanza al taglio sup. delle pp. 219-220 senza perdita di testo, p. 224 numerata come p. 225; Vol. 2: mancano le pp. 228-229 e 341-344 ma il testo continua regolarmente, p. 325 numerata due volte ma il testo è diverso e continua regolarmente, p. 493 numerata come p. 473. Seller Inventory # 10427

More information about this seller | Contact this seller 25.

Voce].

Published by 190816, Firenze, (1908)

Used

Quantity Available: 1

Add to Basket
Price: US$ 8,385.60
Convert Currency
Shipping: US$ 35.15
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: 190816, Firenze, 1908. Fondata nel 1908 da G. Prezzolini, fu punto di riferimento della cultura italiana del Novecento. I vociani ebbero un ruolo importante nel periodo della entrata in guerra. La varie scissioni (Papini e Soffici fondarono poi Lacerba) e gli accesi dibattiti (Prezzolini lasciò la direzione per poi fondare La Voce Politica nel 1915, poi tornò nel 1916), incidendo profondamente la coscienza storico e letteraria. L'elenco dei collaboratori è lunghissimo: (B. Croce, Salvemini - che poi uscì dalla Voce per fondare L'Unità alla fine del 1911- Slataper, Soffici, Papini, Cecchi, Bacchelli, C. Rebora, U. Saba, Palazzeschi, De Ruggiero, Lombardo Radice, Govoni, Baldini, Onofri, Caldarelli, Campana, Savinio, Tozzi, Jahier, Sbarbaro, Vigolo, Sbarbaro e tanti altri). Inizia nel 1908 in formato giornale, sempre diretta da Prezzolini, salvo un brevissimo periodo del 1912, quando la direzione passò a Papini. In seguito il formato divenne più piccolo, diversa grafica e periodicità mensile. I fascicoli, tutti in ottime condizioni, sono conservati in scatole in tela per ogni anno con tasselli ai dorsi. Tutto il pubblicato compreso i fascicoli de «La Voce Politica». ANNO PRIMO (1908 - 1909) Dal n. 1 del 20 dic. 1908 al 52 del 9 dic. 1909 ANNO SECONDO (1909 - 1910) Dal n. 1 del 16 dic. 1909 al 55 del 29 dic.1910 ANNO TERZO (1911) Dal n. 1 del 5 genn 1911al 52 del 28 dic. 1911 ANNO QUARTO (1912) Dal n. 1 del 4 genn 1912 al 52 del 26 dic. 1912 ANNO QUINTO (1913) Dal n.1 del 2 genn 1913 al 52 del 25 dic. 1913 ultimo. VOCE BIANCA: quattro annate. ANNO SESTO (direttore Prezzolini e formato 14,5 x 20) Dal n. 1 del 13 genn 1914 al n. 22 del 28 nov. 1914 (ultimo numero che contiene la riproduzione della famosa lettera di Prezzolini che si dimette) ANNO SETTIMO (direttore De Robertis) dal n. 1 del 15 dic. 1914 al n. 18 del 15 dic., 1915 (manca nella sequenza il numero 15 che non fu mai pubblicato) ANNO OTTAVO (Direttore Prezzolini) Dal n. 1 del 31 genn. 1916 al n. 11/12 del 31 dic. 1916. ANNO SETTIMO - LA VOCE POLITICA (direttore Prezzolini) Dal n. 1 del 7 maggio 1915 al n. 14 del 31 dic. 1915. Rara. Seller Inventory # 01271

More information about this seller | Contact this seller 26.

AA.VV.

Published by SE, SL

Used

Quantity Available: 1

From: la Libreria dei Passi Perduti (Perugia, PG, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 7,786.63
Convert Currency
Shipping: US$ 27.91
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: SE, SL. sd 69x87 c.(1) antico scaffale-libreria , settecentesco , in legno pregiato ( cm. 69 x 87 x 20 ) ricavato da un inginocchiatoio - il mobile e' stato intera mente rivestito ( fronte e retro ) con i fogli di una Bibbia Ebraica p rima meta' ottocento ( Leipzig , 1833 ) bruciata ad arte o forse salva ta dalle fiamme - oggetto estremamente decorativo , interessante nel s uo significato occulto : memoria del rogo dei libri e della Shoah , fo rse antisemitismo o uso per cerimonie massoniche , o riti satanici. Seller Inventory # 076218

More information about this seller | Contact this seller 27.

Natale BONIFACIO

Published by Roma (1591)

Map
Used
Softcover

Quantity Available: 1

From: Libreria Antiquarius (Roma, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 7,786.63
Convert Currency
Shipping: US$ 46.86
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: Roma, 1591. Rarissima pianta prospettica della città, incisa da Natale Bonifacio per l'editore fiammingo Nicolas van Aelst, che la pubblica a Roma nel 1591. Descrizione tratta da Bifolco-Ronca, "Cartografia e topografia italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa" (pubblicazione prevista per febbraio 2018): In alto, al centro in un nastro il titolo LA FEDELISSIMA CITTA DI GALLIPOLI. a sinistra lo stemma degli Asburgo di Spagna (Filippo II) con sopra la scritta IN OMNIA TECUM, a destra il gallo coronato stemma della città di Gallipoli con sopra la scritta NEC ANIMUS FATO MINOR. In basso, nel cartiglio a destra la dedica Al molto Ill.re S.or mio p[at]ron[us] Oss.mo Il Signor. Flamminio Caracciolo. Per imitare in parte i modi singolari dell’infinite grati e fattemi da V.S. comincio con questo picciolo dono che hora le appresento del disegno della mia patria, rendendomi sicuro, che la sua cortesia si appaghi tanto in me per il mio buono & reale affetto quanto ella poco si appaga in se stessa, in quel molto con che mi ha continuamente favorita & honorata & perciò ch’altro tempo mi persuade, e luogo più opportuno a manifestare altrui il suo merito, & dichiarare il mio debbito. Lascierò volentieri per hora che l’mondo vegga egli di prsenza in V.S. tutte quelle honorate parti che si richieggono à persona virtuosamente felice, se però la felicità terrena debba misurarsi dalla chiarezza di famiglia, dal felice profitto negli ornamenti dell’animo si come ella ha fatto nelle scienze naturali, & discipline Matematiche: & in oltre in quei compimenti che può dar l’arte a tutte nobili essercitationi corporali così la fortuna si pentisse di non esser concorsa ancor essa à porgerle occasione tale, onde quant’hora è da tutti ammirata fosse altretanto inalzata ad ogni sublime grado di honori, de quali ogni buon giuditio l’ha sempre stimata degna il che prego N.S.re le conceda à suo compimento di gloria, & a mie caldissime preghiere: Bacio a V.S. le mani di Roma il di primo di Gennaio del 1591. D.V.S. molto Ill.re S.re obligat.mo Giovanbattista Crispo da Gallipoli. Fuori dal cartiglio in basso Apud Nicolas Van AELST. nel cartiglio a sinistra La Citta d’aere molto salubre populosa, & in quel circuito di un miglio e mezzo contiene l’habitanzza di mille, & ottocento fuochi Tutto il corpo di essa siede in un sasso a cui le mura in molte parti sono ornamento in poche riparo. segue una legenda numerica di 29 rimandi a luoghi e monumenti notabili, fuori dal cartiglio in basso a sinistra NB F (Natale Bonifacio). Al centro in basso sormontata da un compasso Scala di Canne n° 50.Serve per misura del Sito (50 canne = mm 83). Nel mare una rosa dei venti, il nord in basso spostato leggermente a sinistra. Acquaforte e bulino mm 390x528. Notizie storico critiche Pianta prospettica a proiezione obliqua, disegnata da Giambattista Crispo o Crispi ed incisa da Natale Bonifacio per l’editore fiammingo Nicolas van Aelst. Redatta e commentata dal Crispo, che era nativo di Gallipoli, la pianta fornisce una rappresentazione allargata che colloca la città nel suo luogo georgafico; include le singolari caratteristiche del paesaggio marino e una dettagliata ricostruzione del frastaglio costiero. Nel commento inserito nel cartiglio di destra l’autore traccia un proilo storico della propria città, ricordando le origini greche ed equivocando sull’impronta più recente della civiltà bizantina. L’opera, di grande rarità, fu la base della pianta inserita nel quinto volume (1598) del Civitates Orbis Terrarum di Braun & Hogenberg e di tutta la topografia della città per circa due secoli. Bibliografia: a) Cartografia Rara (1986): n. 54; Christie’s (1998): n. 1072; Ganado (1994): p. 214, n. 68; Shirley (2004): III, n. 24. b) Benevolo (1969): pp. 62-63, tav. VIII; Fauser (1978): vol. 1, p. 245, n. 4424; Tooley (1983): n. 230c. Censimento: Chicago, Newberry Library; Londra, British Library; Malta, National Library; Roma, Istituto Centrale per la Grafica (2). Extremely rare pers. Seller Inventory # S35102

More information about this seller | Contact this seller 28.

Divi Thome de Aquino ordinis predicatorum commentaria: THOMAS (S.) DE

THOMAS (S.) DE AQUINO (1226-1274)

Published by impressa: ductu vero et impensis Wolfgangi Lachner. (1495)

Used
Hardcover
First Edition

Quantity Available: 1

From: Libreria Brighenti (Bologna, BO, Italy)

Seller Rating: 4-star rating

Add to Basket
Price: US$ 7,187.66
Convert Currency
Shipping: US$ 15.22
From Italy to U.S.A.

Destination, Rates & Speeds

About this Item: impressa: ductu vero et impensis Wolfgangi Lachner., 1495. Rilegato. Condition: buono. prima edizione. THOMAS (S.) DE AQUINO (1226-1274). Divi Thome de Aquino ordinis predicatorum commentaria in omnes epistolas beati Pauli apostoli: gloriosissimi gentium doctoris, profundiora theologie accurate dilucidantia. (Colophon:) Basileae impressa: ductu vero et impensis Wolfgangi Lachner.1495. In-folio (308 x 215 mm.), cartonatura secentesca. (294 ff.) segn. a8, b-z A-Y6, Z8, (1,2)4, (3-7)10. I ff. (280) e (294) sono bianchi. Carattere gotico, 2 colonne eccettuato il registro che ne ha 4, 66 linee+ quella di testa. Il primo f. col titolo è foderato, sporadici aloni di umidità in pochi ff. all' interno; l' esemplare peraltro è ben conservato e non rifilato. Edizione svizzera rarissima. Hain-Copinger, 1339. Pellechet, 942. Polain, 3695. Oates, 2829. Proctor, 7727. B.M.C., III, p. 783. Goff, T-234. Seller Inventory # 000547

More information about this seller | Contact this seller 29.

Catalogus Haereticorum omnium pene, qui a scriptoribus: BERNARDUS DE LUTZENBURGO

About this Item: Koln, Eucharius Cervicornus, 1522. Brossura. In-4° (203x137 mm). Carte [48]. Collazione: a-m4. Frontespizio entro cornice ornamentale xilografica raffigurante i pilastri della Chiesa (papa, vescovi, etc.) e contenente le iniziali dell'editore "EC"; illustrazione a piena pagina intitolata "Statua haereticorum" ("Effigie dell'eretico") alle carte b2r e m4v, nella quale è raffigurato, sopra ad un piedistallo, un eretico al quale un demone alato soffia aria in un orecchio, mentre altri due demoni tentano di tirarlo tra le fiamme dell'inferno con l'aiuto di una catena. Iniziali xilografiche. Tiratura con la voce "Arnaldus" alla carta d1v e senza le voci "Balacius" alla carta d2r e "Constantinus" alla carta e1r; inoltre senza il colophon al di sotto dell'errata alla carta m4r. L'inserimento della voce "Arnaldus" e la soppressione delle voci "Balacius" e "Constantinus" costrinsero il tipografo a riorganizzare il testo tra le carte d1v e e1v. La carta di errata fu ricomposta ed ampliata, ma i dati tipografici furono omessi (cf. VD 16, B-1985 and ZV-1328). Pergamena floscia posteriore. Strappo al frontespizio sapientemente restaurato senza perdita di testo, restauri a diverse carte nella parte finale del volume, che tuttavia non interessano il testo, lievi aloni e fioriture marginali, uniformemente brunito, ma nel complesso buona copia. Prima edizione estremamente rara di questo importante trattato sull'eresia e sugli eretici, che contiene una sezione interamente dedicata a Martin Lutero e ai Luterani. L'opera è suddivisa in quattro libri. Il primo libro ("De hereticis in generali") offre un trattato generale sull'eresia. Il secondo e il terzo libro contengono una lista di eretici e di eresie disposti in ordine alfabetico. Il quarto libro, che è preceduto da un poema (c. l2v) di Matthaeus di Weimar (fl. 1522-1537) contro Lutero, chiamato "conspurcator Christianae religionis", è interamente dedicato a Martin Lutero e ai Luterani. Il trattato include anche una voce sui Valdesi. "The highly successful Catalogus Haereticorum by Bernard of Luxemburg, o.p. (d. 1535), Inquisitor general of the diocese of Cologne, went through no fewer than five editions between 1522 and 1535 [.] Bernard's [catalogue] contains, by way of a preamble a formal preface to Hermann von Wied, archbishop of Cologne, and sixteen chapter on the nature of heresy [.] Judging by his preface to von Wied, Bernard does not see the Church of the first five centuries as pure. On the contrary, warning von Wied against the threat of Lutheranism he insists that in the very early days of the Church "ferocious beasts tried to kill the leaders of the Christina religion' [.] Bernard sees Luther not as a reincarnation of ancient heresies but as "a new monster' spreading havoc and "preaching freedom as so to exempt himself from serving Christ' " (I.D. Backus, Historical Method and Confessional Identity in the Era of the Reformation (1378-1615), Leiden-Boston, 2003, pp. 382-383). Bernardo di Lussemburgo fu un teologico domenicano, controversista e inquisitore dell'arcidiocesi di Colonia, Mainz e Trier. Nato a Strassen, studiò ed entrò nell'Ordine dei predicatori a Colonia. Nel 1499 si laureò a Lovanio. Dal 1505 insegnò prima a Colonia e successivamente a Lovanio. Nel 1516 entrò a far parte del collegio dei dottori di Colonia. La sua opera principale è il Catalogus haereticorum omnium, ristampato ad Erfurt nel 1522, a Colonia nel 1523 e a Parigi nel 1524. Bernardo morì a Colonia nel 1535 (cfr. J. Volz, Bernard of Luxemburg, in: "The Catholic Encyclopedia", New York, 1907, s.v.). D. Bagchi, Luther's Earliest Opponents: Catholic Controversialists, 1518-1525, Minneapolis, 1991, p. 179; BMSTC German, p. 79; Index Aureliensis, 117.629; VD 16, ZV-1328 e B-1985 (la nostra copia presenta caratteristiche di entrambe le tirature descritte). Seller Inventory # 0000000006104

More information about this seller | Contact this seller 30.

Results (1 - 30) of 21890